rotate-mobile
Guerra Russia Ucraina

Guerra in Ucraina, l’ex Frosinone Vasyl Pryyma in prima linea per aiutare bambini ed esercito

Il difensore che ha collezionato con la maglia del Leone 23 presenze tra Serie A e Serie B: “L’Ucraina vincerà sicuramente, perché il bene vince sempre sul male”

La guerra in Ucraina, ovviamente, sta cambiando la vita di tutti noi, specialmente di chi, suo malgrado, è costretto a vivere questa situazione in prima persona. La solidarietà sta coinvolgendo il mondo dello spettacolo e quello dello sport, con molti atleti ucraini che sono passati da gareggiare nelle Olimpiadi di pochi mesi fa ad aiutare le persone in difficoltà o addirittura l’esercito. Cosa che sta facendo anche l’ex calciatore di Torino e Frosinone Vasyl Pryyma.

“Al momento sono nell’Ucraina occidentale – ha affermato l’ex difensore giallazzurro in esclusiva ai nostri taccuini – non abbiamo ancora combattimenti vicino a Lviv. Sto facendo il volontario, aiuto i bambini, le persone in difficoltà e il nostro esercito nei punti caldi. All’Italia dico di sostenerci con la preghiera e di aiutare le persone che arrivano da voi in cerca di rifugio. L’Ucraina vincerà sicuramente, perché il bene vince sempre sul male”.

++++Aggiornamento ore 10:00 13 marzo 2022++++

L'ex difensore del Frosinone ha contattato la nostra redazione per chiedere sostegno alla sorella che sta raccogliendo materiale, come i kit di pronto soccorso, per sostenere il popolo ucraino: "Mia sorella, che lavora in Italia, farà partire tra martedì 15 e mercoledì 16 marzo, una vettura da Selva di Val Gardena, che trasporterà materiale di primo soccorso fino ai confini tra Polonia e Ucraina, materiale che poi sarà distribuito alla popolazione ucraina. Chiedo aiuto al popolo italiano, se possibile, nel dare più supporto possibile a mia sorella e nel recuperare questo tipo di materiale". 

Purtroppo i combattimenti, domenica 13 marzo, sono arrivati anche a Lviv, città in cui vive Pryyma. Lo stesso ex giallazzurro  ci ha inoltrato le foto (in basso) della situazione attuale della sua città. "Quando suonano le sirene ci nascondiamo negli scantinati -ci racconta Vasyl - Noi restiamo, ma donne e bambini presto scapperanno all'estero".

Guerra Ucraina

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, l’ex Frosinone Vasyl Pryyma in prima linea per aiutare bambini ed esercito

FrosinoneToday è in caricamento