Isola del Liri, "La Movida è sospesa". Ecco le disposizioni per le attività commerciali

Emessa l'ordinanza che disciplina gli orari di apertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande. Previste sanzioni per i trasgressori

Immagine tratta dal web

L’Amministrazione Comunale di Isola del Liri ha diramato una nuova ordinanza sulle ultime disposizioni in materia di regolarizzazione degli orari delle attività commerciali sul nostro territorio. “Con le nuove disposizioni in tema di orari di apertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, il Comune di Isola del Liri intende adeguarsi in maniera seria e concreta alle normative adottate in materia di emergenza sanitaria Coronavirus. Inoltre, vogliamo inviare un messaggio chiaro e inequivocabile ai tantissimi giovani che affollano in orario serale e notturno i nostri locali e le strade della nostra città: LA MOVIDA È SOSPESA, occorre avere atteggiamenti responsabili, restare il più possibile a casa e mantenere opportune distanze di sicurezza interpersonale. Una volta che tutti assieme avremo contribuito a debellare il virus, potremo tornare a incontrarci e parlare in maniera tranquilla. Adesso, dobbiamo CAMBIARE LE NOSTRE ABITUDINI PER POTER TORNARE QUANTO PRIMA ALLE NOSTRE VECCHIE ABITUDINI”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le disposizioni per le attività commerciali

Nel dettaglio l'ordinanza sindacale dispone con decorrenza immediata e fino al 3 aprile che i pubblici esercizi per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande hanno facoltà di apertura nella fascia oraria così determinata: tra le ore 05:00 e le ore 24:00; che rimane obbligo dell’esercente di rispettare l’orario di apertura e chiusura comunicato all’Ente; che la diffusione della musica di sottofondo all’interno del locale, è consentita dall’apertura fino alle ore 24.00; che non è consentita la diffusione della musica come indicata nel punto 1 dell’art. 36 del Regolamento Comunale sui Pubblici Esercizi (attività di diffusione di musica, sia dal vivo che riprodotta con apparecchi meccanici ed elettronici anche mediante l’impiego di un Disk Jockey nei Pubblici esercizi, nelle strutture ricettive alberghiere, extralberghiere, in cui, come attività complementare, venga diffusa musica, è soggetta ad autorizzazione comunale (Scia) con esclusione della musica di sottofondo eseguita tramite impianto fonico interno) all’interno ed all’esterno dei locali. Per chi trasgredisce sono previste sanzioni amministrative che vanno dai 25 euro ai 500 euro e la sanzione accessoria della sospensione dell’autorizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento