rotate-mobile
Tasso di disoccupazione

Lavoro, la Ciociaria ha un tasso di disoccupazione oltre la media nazionale: i dati di ogni Comune

Solamente 8 Comuni Ciociari su 91 hanno una media inferiore rispetto a quella nazionale. A Frosinone il 15,40% sono disoccupati. Torre Cajetani fa registrare la percentuale più alta della Provincia

Lavoro, la Ciociaria ha un tasso di disoccupazione superiore alla media nazionale. È quanto emerge da un dossier di Infodata in base ai dati rilasciati dall’Istituto nazionale di statistica nell’ambito del censimento permanente della popolazione. I valori calcolati risalgono al 2019, ovvero prima del lockdown.

La media nazionale per tasso di disoccupazione è pari al 13,12% e ben pochi (8 su 91) Comuni Ciociari hanno una percentuale più bassa. Il Capoluogo fa registrare un tasso di disoccupazione pari al 15,40%.

Il paese della provincia con il tasso di disoccupazione più alto è Torre Cajetani con 21,38% mentre quello con il tasso di disoccupazione più basso è Pofi con 11,03%.

Ecco il tasso di disoccupazione nei 91 paesi della Ciociaria

Acquafondata 20,54%; Acuto 17,57%; Alatri 15,97%; Alvito 14%; Amaseno 17,09%; Anagni 12,60%; Aquino 17,04%; Arce 17,11%; Arnara 12,50%; Arpino 14,04%; Atina 17,9%; Ausonia 18,46%; Belmonte Castello 18,51%; Boville Ernica 16,86%; Broccostella 18,39%; Campoli Appennino 16,02%, Casalattico 16,67%, Casalvieri 14,09%; Cassino 18,33%; Castelliri 15,78%; Castelnuovo Parano 16,88%; Castro Dei Volsci 13,13%; Castrocielo 15,64%; Ceccano 14,44%; Ceprano 16,27%; Cervaro 18,21%; Colfelice 17,09%; Colle San Magno 14,29%, Collepardo 15,12%, Coreno Ausonio 16,72%; Esperia 15,65%, Falvaterra15,38%; Ferentino 15,17%; Filettino 13,42%; Fiuggi 18,59%; Fontana Liri 16,68%; Fontechiari 16,67%; Frosinone 15,40%; Fumone 14,60%; Gallinaro 14,95%; Giuliano di Roma 14,27%; Guarcino 14,03%; Isola del Liri 14,57%; Monte San Giovanni Campano 16,73%; Morolo 13,13%; Paliano 16,05%; Patrica 13,25%; Pastena 12,79%; Pescosolido 15,41%; Pico 12,14%; Picinisco 17,15%; Piedimonte San Germano 16,07%; Pignataro Interamna 18,02%; Piglio 15,20%; Pontecorvo 18,13%; Posta Fibreno 13,03%; Pofi 11,03%; Ripi 14,37%; Rocca D’Arce 14,99%; San Biagio Saracinisco 13,91%; San Donato Val di Comino 15,04%; Roccasecca 17,97%; San Giovanni Incarico 15,03%; San Vittore del Lazio 19,31%; San Giorgio a Liri 18%; Sant’Andrea del Garigliano 16,17%; Sant’Apollinare 19,57%; Sant’Ambrogio sul Garigliano 16,99%; Santopadre 14,47%; Serrone 14,19%; Sant’Elia Fiumerapido 17,13%; Sgurgola 15,91%; Sora 17,14%; Settefrati 16,40%; Supino 15,60%; Strangolagalli 16,82%; Torre Cajetani 21,38%; Torrice 14,45%; Terelle 12,62%; Trevi nel Lazio 17,13%; Trivigliano 14,61%; Vallerotonda 14,31%; Vallecorsa 11,65%; Veroli 15,21%; Vallemaio 18,97%; Vico Nel Lazio 17,57%; Villa Latina 15,12%; Vicalvi 15,70%; Villa Santo Stefano 15,21%; Viticuso 21,10%; Villa Santa Lucia 18,13%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, la Ciociaria ha un tasso di disoccupazione oltre la media nazionale: i dati di ogni Comune

FrosinoneToday è in caricamento