Malati oncologici o in attesa di trapianto, arrivano i fondi regionali ma sono troppo pochi

La Asl di Frosinone ha pubblicato il bando. Il capogruppo di Forza Italia al comune, Danilo Magliocchetti denuncia: il budget messo a disposizione è irrisorio

Con delibera 1310 del 27 giugno 2019, la ASL di Frosinone ha pubblicato l’ Avviso Pubblico per “Interventi a sostegno dei cittadini residenti nel Lazio affetti da patologie oncologiche e in lista di attesa per Trapianto di Organi Solidi o di Midollo.. A rendelo noto è il capogruppo di Forza Italia al comune di Frosinone, Danilo Magliocchetti. "Si tratta di sussidi che l’Azienda, attraverso fondi regionali,  mette a disposizione, sulla base di specifica certificazione medica e previa esibizione della documentazione necessaria, dei cittadini affetti da patologie oncologiche e ai pazienti in lista d’attesa per trapianti di organi solidi o di midollo".

Il bando

L’avviso scade il 31 luglio e le domande vanno presentate al Distretto sanitario di competenza presso il PUA (punto unico di accesso.) I requisiti previsti dall’avviso, per poter richiedere il contributo da parte della Asl sono: 1) trovarsi in condizione di forte svantaggio economico con ISEE inferiore a 5.000 euro 2) aver perso il posto di lavoro 3) aver terminato il periodo di malattia retribuito e quindi di dover ricorrere al periodo di aspettativa non retribuita. L’importo massimo del contributo da erogare a ciascun beneficiario, non potrà superare l’importo 2000 euro.

La critica

"Si tratta dunque di un provvedimento, quello pubblicato dalla locale ASL, certamente positivo e senza alcun dubbio meritevole di apprezzamento, quantomeno per le intenzioni e le finalità. Quello che, tuttavia, desta non poca perplessità, è la dotazione finanziaria dell’intero progetto dell’avviso per tutto il Lazio, appena 100.000 euro che, diviso i 2000 euro di importo massimo erogabile ad ognuno, riuscirà a soddisfare solo 50 persone in tutta la Regione. Un numero assolutamente irrisorio, rispetto alla richieste dei malati oncologici indigenti della sola provincia di Frosinone. Figuriamoci per l’intero territorio regionale. E’ assolutamente necessario, quindi, in sede del prossimo assestamento di bilancio regionale, incrementare il  “Fondo per i malati oncologici” di cui al programma 02 della missione 12., allo scopo di fornire un piccolo contributo finanziario, alle tante persone, che già dilaniate da una malattia devastante, si trovano in difficoltà economiche, in molti casi proprio a causa della malattia stessa"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento