rotate-mobile
Attualità

Mercato immobiliare: come vanno compravendite e locazione nel Lazio. Frosinone la più economica

A Frosinone la richiesta media è di 1.159 euro al metro quadro, lo 0,8% in più rispetto al 2022

Mattone in stallo nel Lazio dove si riduce lo stock di immobili in vendita ma domanda e prezzi sono fermi. Sono questi alcuni degli elementi che emergono dall'osservatorio annuale sul mercato residenziale del 2023 di Immobiliare.it Insights, la società del gruppo di immobiliare.it che evidenzia come Frosinone sia tra le città meno care della Regione, sia sul fronte dei prezzi relativi alle compravendite che per quelli delle locazioni. 

Il mercato immobiliare nel Lazio 

Nel 2023 i prezzi hanno arrestato la corsa, segnando in 12 mesi appena un -0,8% e anche la domanda si è raffreddata, con un -0,7%. Anche chi deve mettere un immobile sul mercato sembra voler aspettare e di fatti lo stock di abitazioni disponibili si è ridotto di quasi l'11% in un anno. Se questo è il quadro per il mondo delle compravendite, per quanto riguarda le locazioni la domanda è cresciuta del 56,6% nell’anno che si è appena concluso. Tutto ciò nonostante un aumento dei canoni del 3,8% su base annuale con lo stock disponibile in calo del 23,7%. 

Compravendite: prezzi più economici a Frosinone

A dicembre per comprare casa in regione si sono richiesti in media 2.630 euro al metro quadro mentre per affittarla ne sono serviti 13,6 euro/mq. Roma segue le tendenze generali delineate per la regione ed è una città sempre meno accessibile per single e coppie che intendono comprare casa: il costo è rimasto praticamente fermo nel 2023, attestandosi a 3.331 euro al metro quadro; anche qui lo stock disponibile si sta riducendo (-7,9% in un anno) e la domanda non ha subito particolari scossoni, con una variazione vicina allo zero. Lo stock di immobili in offerta si è ridotto sensibilmente in tutta la regione, in provincia ancor più che nelle città. E la città più stabile è Latina che ha perso solo l’1,5% mentre il record di contrazione è del viterbese con un calo del 28%.

Passando alla domanda si riscontrano andamenti diversi. La provincia di Frosinone, ad esempio, ha segnato un aumento dell'interesse all'acquisto del 9% in un anno mentre dall'altra parte perdono la stessa percentuale (-9%) Latina e Rieti. Venendo ai prezzi, Roma è chiaramente la città più cara in regione ed è seguita, seppur ben distante, dai valori della provincia di Latina con 2.022 euro al metro quadro (-1,3% nell'anno).

La città più economica dove comprare casa è Frosinone con una richiesta media di 1.159 euro al metro quadro, lo 0,8% in più rispetto al 2022. Le città più accessibili per chi vuole comprare sono Rieti, dove un single può permettersi quasi il 45% dello stock in vendita, e Viterbo (39,5%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato immobiliare: come vanno compravendite e locazione nel Lazio. Frosinone la più economica

FrosinoneToday è in caricamento