menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ethan Torchio ad Isola del Liri

Ethan Torchio ad Isola del Liri

La vita ciociara di Ethan Torchio, l'amore per Colli e gli studi con il maestro Azeglio Izzizzari

Il batterista dei Maneskin, il gruppo romano che ha vinto il festival di Sanremo, ha vissuto per anni nella frazione di Monte San Giovanni Campano dove ha iniziato a prendere lezioni

Ethan Torchio, batterista del gruppo Maneskin vincitore del festival di Sanremo, ha iniziato a studiare lo strumento mentre viveva a Colli. Qui nella suggestiva frazione di Monte San Giovanni Campano, il bel musicista romano dai lunghi capelli neri, ha vissuto per diversi anni insieme al padre ed alla sua bellissima famiglia allargata e composta da sorelle. Il suo primo ed unico maestro di musica è stato Azeglio Izzizzari che ad Isola del Liri e con il fratello Massimo , gestisce il 'Sonoria Centro Musicale' in via Roma. Una vera e propria 'fucina' di talenti che spiccano il volo verso lidi internazionali. Proprio come accaduto ad Ethan. Il maestro Azeglio contattato da Frosinonetoday.it ha raccontato l'emozione provata nel vedere Ethan stringere uno dei trofei al mondo più ambiti da musicisti e cantanti. 

"Martedì sera stavo guardando il festival, poco prima dell'esibizione dei Maneskin, il mio cellulare ha squillato. Dall'altra parte c'era lui Ethan che mi ha voluto sentire e ringraziare. Io credo di aver fatto solo un buon lavoro su quello che già di per se è un talento - spiega con orgoglio il maestro -. Perché è un vero prodigio anche se lui e gli altri ragazzi del gruppo passano ore intere a studiare".

Il musicista isolano ricorda anche i grandi sacrifici fatti dall'allievo che per tutta la settimana frequentava il liceo a Roma per poi tornare al venerdì sera nel piccolo borgo di Colli e trascorrere il fine settimana a prendere lezione. "E' sempre stato un ragazzo educato come del resto tutti i suoi fratelli ed il padre - conclude - che ha deciso di seguirlo passo passo. Quello che posso dire con certezza è che è rimasto il ragazzo intelligente, arguto e umile che ho incontrato anni fa e che con me ha perfezionato un talento naturale. Saper suonare così bene non è da tutti ma non basta. Servono formazione e studio. Ethan e gli altri componenti del gruppo lo hanno capito e per questo sono riusciti a raccogliere un simile successo. Domenica mattina ho ricevuto un suo lunghissimo messaggio con quale mi ha raccontato cosa si prova a vincere il festiva di Sanremo e poi mi ha ringraziato ancora una volta". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lazio in zona gialla? I numeri dicono di sì, ma...

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento