Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità Serrone

Monte Scalambra non è la montagna dei rifiuti. La replica degli amministratori dopo il servizio della Rai

In un servizio di fine ottobre sono state fatte vedere delle immagini con le strade invase dai rifiuti lasciati dagli abitanti della montagna, molti dei quali, vengono anche dalla Capitale

Di solito il paesino del Serrone nel nord della Ciociaria è andato a finire sulle cronache regionali e nazionali per la bellezza del suo borgo medievale e per il bellissimo panorama che si può ammirare dalla “piazzitella” posta ad oltre 700 metri di altezza, nei giorni scorsi, invece, un servizio della trasmissione Rai Buongiorno Regione ha messo in evidenza come il Monte Scalambra (la montagna che sovrasta il piccolo paese) sia invaso dai rifiuti. Una situazione che a detta dei giornalisti che hanno confezionato il servizio di sta facendo sempre più preoccupante.

La "difesa" dell'ex sindaco Nucheli

L’amministrazione comunale si è riunita in un consiglio richiesto dall’opposizione (Pd) che fino a qualche mese fa era alla guida del paese per cercare di fare luce su questa brutta storia. L’ex sindaco Natale Nucheli ha cercato di stigmatizzare il servizio giornalistico: “il servizio non ha fatto il bene del comune che deve chiarire la sua posizione. La Rai ha fatto vedere immagini vecchie di molti anni. Il problema principale è sempre quello del reperimento dei fondi per far pulire le ampie zone dove i turisti ed i possessori della case (molte delle quali sono abusive ed ancora non sono state sanate) vengono da fuori ma lasciano i loro rifiuti per strada.

Una montagna martoriata, quindi, dove manca l’acqua pubblica e le fogne con la questione case da sanare ancora aperta e che invece di portare ricchezza, al momento, porta solo rifiuti da raccogliere a costi molto elevati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Scalambra non è la montagna dei rifiuti. La replica degli amministratori dopo il servizio della Rai

FrosinoneToday è in caricamento