rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
La nomina / Cassino

Montecassino, dopo 250 anni alla guida dell'abazia potrebbe arrivare un Dom straniero

Il nome più accreditato negli ambienti del Vaticano è quello di padre Mauritius Wild Osb, nato e cresciuto in Germania ed oggi priore del monastero di Sant'Anselmo a Roma

L'ultimo abate 'straniero' a capo dell'abazia di Montecassino è stato nominato alla fine del 1800. Oggi a distanza di oltre duecento anni a rappresentare San Benedetto (fondatore del monastero più importante d'Europa) e la regola dell'Ora et Labora, potrebbe essere Padre Mauritius Wilde Osb presbitero e religioso tedesco.

La sua nomina dovrebbe divenire ufficiale entro breve tempo. Padre Wilde è membro dell'Abbazia di Münsterschwarzach situata in Baviera, Germania, che fa parte della Congregazione di Sant'Ottilia. Nel 2016 è stato nominato dall'Abate Primate della Confederazione Benedettina per servire come Priore dell'Abbazia Benedettina Primaziale di Sant'Anselmo a Roma.

Papa Francesco, dopo le burrascose vicissitudini che hanno travolto l'abbazia nel 2015 con lo scandalo Vittorelli, ha pian piano iniziato un percorso di rinnovamento: prima con l'arrivo di Dom Donato Ogliari (che ha ottenuto oggi un prestigioso e meritato incarico nella Capitale) e poi con la nomina di un Abate lontano da schemi convenzionali e con nessun legale con il territorio.

La vita monastica

Wilde entrò nell'abbazia di Münsterschwarzach all'età di 19 anni e gli fu dato alla sua professione monastica nel 1986 il nome "Mauritius" in onore di San Maurizio. In seguito avrebbe studiato filosofia e teologia alla Julius-Maximilians-Universität Würzburg ricevendo un diploma nel 1992.[3] Ha continuato i suoi studi teologici all'Università di Tubinga dove si è specializzato sul mistico domenicano tedesco Meister Eckhart e nel 2000 ha ricevuto il dottorato con una tesi intitolata "Das Neue Bild vom Gottesbild. Bild und Theologie bei Meister Eckhart".

Il suo primo incarico fu quello di prefetto nel collegio del monastero di "Egbert-Gymnasium Münsterschwarzach", ma lavorò anche nella pastorale giovanile e vocazionale. In seguito sarebbe stato nominato direttore della casa editrice dell'Abbazia conosciuta come "Vier-Türme-Verlag", servendo dal 1999 al 2010. In linea con la tradizione missionaria della Congregazione benedettina di San'Ottilia, sarebbe stato assegnato nel 2011 come Priore del Priorato di Cristo Re situato a Schuyler, Nebraska, USA. Durante il suo tempo lì ha ampliato il suo lavoro missionario attraverso l'offerta di ritiri spirituali, blog, social media e podcasting.

Il 23 settembre 2016, l'Abate Primate Gregory Polan della Confederazione Benedettina, ha nominato Wilde come nuovo Priore dell'Abbazia Primaziale di Sant'Anselmo situata a Roma, Italia. Questa nomina lo ha reso anche Rettore del Collegio di Sant'Anselmo, che è un collegio ecclesiastico residenziale nella tradizione romana. Il "Collegio Sant'Anselmo" serve sia come casa di formazione per i benedettini, ma anche come residenza per oltre cento monaci provenienti da circa quaranta paesi, religiosi, sacerdoti diocesani e laici.

Offre un ambiente monastico per coloro che studiano al Pontificio Ateneo di Sant'Anselmo o in altre università pontificie romane. Wilde sarebbe stato successivamente nominato per servire anche come docente e professore al Pontificio Ateneo di Sant'Anselmo, specializzandosi in Teologia Spirituale e Regola di San Benedetto. Data la sua competenza in tedesco, italiano e inglese, insieme alla sua esperienza nella teologia spirituale e nell'uso della tecnologia dei media digitali, è stato anche chiamato a offrire commenti spirituali attraverso il "Vatican News" internazionale.

Il 24 novembre 2021 si è svolta la Prima Assemblea Generale L’Associazione del Rettori dei Collegi Ecclesiastici di Roma, che è stata anche elettiva delle nuove autorità che coordineranno le attività e rappresenteranno dei rettori associati. Wilde è stato eletto nuovo presidente dell'Associazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montecassino, dopo 250 anni alla guida dell'abazia potrebbe arrivare un Dom straniero

FrosinoneToday è in caricamento