menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palestrina Vigili del Fuoco 3

Palestrina Vigili del Fuoco 3

Palestrina, intitolata a Gabriele Valente la caserma dei vigili del fuoco

Oggi, a distanza di cinque anni dalla morte di Gabriele Valente, si ricorda e commemora la sua scomparsa intitolando a suo nome la caserma dei vigili del fuoco di Palestrina.

Oggi, a distanza di cinque anni dalla morte di Gabriele Valente, si ricorda e commemora la sua scomparsa intitolando a suo nome la caserma dei vigili del fuoco di Palestrina.

Commozione, emozione e unione, sono tre tra i sentimenti che oggi all'interno della caserma dei vigili del fuoco si potevano percepire tra coloro che erano riuniti per ricordare una persona speciale che non c'è più. La commemorazione è iniziata con la messa in ricordo di Gabriele celebrata da Mons. Felicetto Gabrielli (vicario vescovile), il quale nella sua omelia ha esposto la sua stima verso tutto il corpo dei Vigili del fuoco, i quali come Gabriele, spesso si trovano a dover rischiare la vita, per salvare gli altri, concetto che poi è stato avvalorato con la lettura della preghiera dei vigili del fuoco letta da uno dei moltissimi vigili presenti.

In seguito è stata scoperta la targa posta all'esterno della caserma, molto toccante è stata la benedizione della lapide scandita dall'allarme della sirena dei Vigili del fuoco, seguita dal volo di qualche minuto intorno alla caserma, dell'elicottero in forza al reparto volo di Roma.

Sono intervenuti con pensieri significativi il Capo del corpo nazionale dei vigili del fuoco Gioacchino Giami e il Sottosegretario all'Interno Giampiero Bocci, i quali hanno parlato del sacrificio e della dedizione che questo corpo d'arma, mette nello svolgere il proprio lavoro, stando vicino a chi ha bisogno anche nelle piccole tragedie.

Conclusivi sono stati i ringraziamenti da parte del sindaco di Palestrina, Adolfo De Angelis, il quale ha donato come segno di riconoscenza al Sottosegretario un quadro raffigurante la città di Palestrina.

Nella caserma gremita di gente numerose erano le autorità presenti, tra cui l'Ispettore regionale Agresta; il Comandante di Roma Marco Chiementi; i comandi provinciali di Roma e del distaccamento di Palestrina e il Nucleo degli elicotteri dove lavorava Gabriele.

La celebrazione è stata conclusa da un sentito e caloroso applauso, dentro il quale c'erano lacrime, dolore, dispiacere, ma anche la grande gioia di ricordare un grande uomo.

Angela Maria Gargano e Giancarlo Flavi (Foto e servizio)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento