rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Attualità Paliano

Paliano, lavoratori Amea a rischio stato di agitazione

Rizzi (UGL Chimici): "Il sindaco di Paliano deve impegnarsi per scongiurare un tracollo di questa società"

"Da troppo tempo, nonostante comprensione e maturità da parte sindacale, manca un colloquio costruttivo che, oltre a eludere le istanze dei lavoratori, rischia di minare la stabilità del sistema: Non ci sono più soldi e ritenetevi fortunati se questo mese siamo riusciti a pagare gli stipendi o frasi simili, non sono tollerabili; così come rigettiamo qualsiasi affermazione di chi sembra sminuire il ruolo della parte tecnico-operativa di questa società, appellata in modo denigratorio come “appiccica fili”.  Cosi ha dichiarato Michele Rizzi, responsabile nazionale UGL Chimici del settore elettrico e coordinatore regionale Lazio, in una nota alla stampa che poi prosegue:

"Visto il periodo storico particolarmente delicato, complici i numerosi adempimenti normativi a cui sono soggette le aziende di settore e la continua riduzione del personale tecnico dell’Amea, nonché a seguito dei pensionamenti con mancati reintegri, confidiamo nel buonsenso del Sindaco di Paliano, affinché si impegni personalmente per scongiurare un possibile tracollo tecnico della società, con risvolti che potrebbero rivelarsi drammatici per la comunità locale.

Noi - ha concluso il rappresentante UGL Chimici - continuiamo ad essere disponibili al dialogo, al confronto; ma nel caso che Amea perseveri nell’non ascolto e nella disattenzione rispetto alle nostre richieste, proposte e considerazioni, non ci rimane che la proclamazione dello stato di agitazione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, lavoratori Amea a rischio stato di agitazione

FrosinoneToday è in caricamento