Attualità

Paliano, prende forma il museo di Santa Maria Goretti

L’amministrazione ha acquisito la chiesetta, il terreno e la casa dove la bimba ha vissuto per alcuni anni ed ora si pensa al restauro completo degli immobili

Una veduta dei ruderi

All’interno e tutto intorno al Monumento Naturale la Selva di Paliano e Mola dei Piscoli dopo anni di immobilismo finalmente ci si sta muovendo per il rilancio turistico dell’intera zona. Da qualche giorno ha aperto i battenti il Bosco di Paliano grazie ai figli del Principe Ruffo, un’area di oltre 30 ettari immersa nel verde dove praticare diverse attività all’aria aperta che sta riscuotendo sempre più successo tra gli abitanti della zona.

Nei giorni scorsi è arrivata anche la bella notizia dell’acquisizione da parte dell’amministrazione comunale di Paliano della casa, della chiesetta e del fienile e del terreno di Santa Maria Goretti. Questi immobili che si trovano alla fine di via Colle Gianturco, la strada che delimita il lato sud del bosco, all’inizio del 1900 ospitarono la bimba che dopo qualche anno fu uccisa con 14 coltellate a Nettuno ed in seguito divenne Santa.

La volontà è quella della creazione di un museo magari sfruttando dei fondi regionali o statali che porterebbe alla creazione un polo turistico religioso che andrebbe ad integrarsi molto bene con il contesto naturalistico nel quale è immersa la zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, prende forma il museo di Santa Maria Goretti

FrosinoneToday è in caricamento