Il premio

Una panettiera di Frosinone tra le migliori d’Italia

Pezz de Pane si conferma tra i migliori panifici d'Italia per il terzo anno consecutivo. Menzione speciale per un'altra attività della Ciociaria

Il panificio ‘Pezz de Pane’ di Frosinone si conferma tra i migliori panifici d’Italia. La sesta edizione della guida Pane e Panettieri d’Italia di Gambero rosso, ha premiato per il terzo anno consecutivo con i “Tre pani” – il massimo della quotazione – la panetteria di Roberta Pezzella, situata nel centro storico, a Piazza Garibaldi.

Pane e Panettieri d’Italia 2025 è una preziosa bussola per gli amanti del pane buono, alla scoperta di fornai artigiani che ogni giorno, con passione e dedizione, portano sulle nostre tavole un pezzo d'Italia. Da Nord a Sud tutta la geografia è ben rappresentata con i Tre Pani che crescono in maniera omogenea lungo tutto lo stivale: 64 con 6 new entry. Tra le nuove eccellenze spicca il Lazio con ben due new entry, cui segue il Friuli-Venezia Giulia, la Campania, la Puglia e la Sardegna che vantano un nuovo ingresso ciascuna, a testimonianza della vivacità del panorama panario regionale.

Nel Lazio sono ben 43, con 8 nuovi ingressi - le insegne in tutta la regione a testimoniare una cultura che cresce e tra queste ben 8 meritano la menzione d’onore con i Tre Pani, quasi tutti a Roma con l’eccezione proprio di Roberta Pezzella e del suo Pezz de Pane di Frosinone.

La menzione

  • Pezz De Pane. Dopo l’esperienza nella cucina di Heinz Beck, il lavoro con Bonci e i viaggi in giro per il mondo, Roberta Pezzella ha deciso di tornare a casa e di dar vita, nel centro storico, a una micro impresa vocata a un pane buono e sano: solo farine di cereali biologici e lievito madre. Non manca mai il pane Frosinone (un semiscuro di grano tenero venduto a un prezzo politico), e ancora l’integrale, il millesemi, il curcuma e semi di chia o il bauletto alla segale. La panificatrice sta studiando e sperimentando alcune farine “proteiche” con risultati sorprendenti. Altro asso nella manica è un indimenticabile pane al cioccolato. Assolutamente da provare le crostatine e la proposta di biscotti, pure vegan. A proposito di vegan: incredibili i croissant perfettamente sfogliati. Menzione la merita il panettone racchiuso in una scatola impreziosita dalla stilizzazione del campanile di Frosinone realizzato da Luca Barcellona.

Ma nella guida Gambero Rosso cita con una menzione speciale anche un'altra attività della provincia di Frosinone: Spazio Pane di Campoli Appennino.

"Forno & arte contemporanea... perché arte è sopravvivenza, come il pane recita la pagina Instagram - si legge su Gambero Rosso -. Un progetto davvero interessante quello messo in piedi da Viviana Ciammetti e i fratelli Ciuffetta: opere d’arte, prodotti del territorio e prodotti da forno. A due anni dall’apertura (agosto 2022), si sono presi una pausa per trovare la persona adatta alla quale affidare il laboratorio. Con l’augurio che sopravviva, oltre all’arte, anche Spazio Pane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una panettiera di Frosinone tra le migliori d’Italia
FrosinoneToday è in caricamento