Picinisco, 70 anni di sacerdozio per Mons. Don Dionigi Antonelli

A lui si deve la scoperta delle origini millenarie del suo paese e di Casalvieri. Il sindaco gli dona una targa

Nonostante il periodo che stiamo vivendo a causa della pandemia il Sindaco e l’Amministrazione Comunale hanno comunque organizzato un evento a numero chiuso nella sala consiliare,non potendo coinvolgere purtroppo tutta la cittadinanza.

“Il nostro amatissimo concittadino, precisa il sindaco Marco Scappaticci - meritava comunque questo riconoscimento e ci ripromettiamo di organizzarne anche uno pubblico, a carattere storico e pastorale, non appena l’emergenza Covid-19 sarà finita”.

Mons. Don Dionigi Antonelli, il 16 luglio scorso, nella ricorrenza della festa della Madonna Del Carmine, ha raggiunto un importante traguardo, quello di ben 70 anni di sacerdozio, iniziati nel lontano 16 luglio del 1950.

Ancora oggi, alla veneranda età di 94 anni snocciola con puntualità, precisione e lucidità gli eventi storici della Valle di Comino, dimostrando che lo studio e l’applicazione aiutano a tenere in esercizio la mente e lo spirito.

“A lui – aggiunge il sindaco - voglio rivolgere i più sentiti ed affettuosi auguri insieme a quelli di tutta l’Amministrazione Comunale, dell’intera Comunità di Picinisco, anche quella all’estero. Alui va il nostro ringraziamento per tutto il suo operatoespresso in questi lunghissimi 70 anni non solo per la sua missione pastorale nella cura dei suoi fedeli ma anche per la passione per la storia del territorio, per l’immenso lavoro di ricerca e di scritti a favore della nostra comunità. E’solo grazie alle sue preziose ricerche se conosciamo la storia del nostro paese e siamo risaliti alle origini della nostra comunità. A partire dalla sua opera su ‘Picinisco nei suoi primordi storici’, uno dei suoi ultimi scritti pubblicato nel 2017 in occasione dei festeggiamenti del Millennio. A lui, un ringraziamento di cuore per averci accompagnati per questo lungo cammino di fede, non solo nella nostra comunità ma anche tutte quelle che frequentano il Santuario della Madonna Di Canneto,di cui è stato Rettore per ben 34 anni; con lui è stata eretta la nuova Consacrata Basilica”.

Alla ristretta ma sentita cerimonia hanno presenziato anche S.E. Mons. Brandolini, Vescovo Emerito della Diocesi di Sora-Aquino-Cassino-Pontecorvo, il rettore del santuario di Canneto Don Antonio Molle, il parroco di Picinisco Don Edmer Eronga, il rappresentante della Proloco Elio Perella, l’ex sindaco Adelchi Capocci, il vicesindaco Simone Ionta e il consigliere Paula Andreucci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine della cerimonia il sindaco Scappaticci ha consegnato a Mons. Don Dionigi Antonelli una targa ricordo, dono dell’Amministrazione Comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio Willy, gli arrestati accusati di omicidio volontario. Incastrati dall'autopsia

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Omicidio Willy, il papà di uno dei testimoni: “Tenere alta l’attenzione mediatica anche dopo il funerale”

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Gioele non ce l'ha fatta: dramma a San Cesareo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento