rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Picinisco

Picinisco, ‘Progetto Ossigeno’, nuovi alberi e siepi per il largo Montano, aree cimiteriali, contrada Casale e Prati di mezzo

“Grazie a questo progetto – spiega il sindaco Marco Scappaticci, avremo l’opportunità di intervenire positivamente su alcune aree del territorio di Picinisco dove gli interventi di piantumazione miglioreranno la vita quotidiana dei residenti ma anche dei turisti che frequentemente vengono nel nostro paese."

Picinisco sarà ancor di più un luogo ameno e salutare: a migliorare la verginità di un ambiente naturale unico ed incontaminato ora si aggiunge il ‘progetto Ossigeno’, per riqualificare e valorizzare alcune aree del territorio comunale.

Su proposta del vice-sindaco Simone Ionta, subito accolta e condivisa dal sindaco e dall’Amministrazione comunale, è stato attivato il ‘progetto Ossigeno’, partecipando al bando presentato dalla Regione Lazio, che punta a piantare 6 milioni di nuovi alberi e arbusti autoctoni, uno per ogni abitante della regione. Grazie al finanziamento regionale, quindi, Picinisco, in particolare, potrà riqualificare urbanisticamente ed ecologicamente il Parco Montano, la contrada Casale, le aree cimiteriali di San Giuseppe e Santa Maria (vecchio e nuovo) e Prati di Mezzo. La realizzazione del progetto prevede anche il coinvolgimento degli alunni delle scuole e delle associazioni di Picinisco.

“Grazie a questo progetto – spiega il sindaco Marco Scappaticci, avremo l’opportunità di intervenire positivamente su alcune aree del territorio di Picinisco dove gli interventi di piantumazione miglioreranno la vita quotidiana dei residenti ma anche dei turisti che frequentemente vengono nel nostro paese. Abbiamo accuratamente individuato il tipo di alberi ed arbusti in modo da raggiungere anche un risultato di tipo estetico, per rendere il nostro paese sempre più accogliente e a misura d’uomo. L’altro aspetto importante del progetto è il coinvolgimento delle scuole e delle associazioni locali attraverso le quali sensibilizzare e diffondere tra i giovani la cultura dell’amore verso la natura e la protezione dell’ambiente”.

Nella zona Casale, dove è stato realizzato un fontanile con abbeveratoio grazie ai fondi PSR, oltre alla piantumazione sarà successivamente realizzata un’area attrezzata con un piccolo parco giochi per i bambini. Il progetto consentirà di riqualificare anche le aree cimiteriali, sistemando delle nuove siepi in sostituzioni di quelle secche e ammalorate. A Prati di Mezzo, Baraccone, invece, la piantumazione riguarderà l’area adibita a sosta dei camper e delle auto.

“Nel Largo Montano, già Parco delle Rimembranze, dove sono in via di completamento i lavori di riqualificazione e di recupero, grazie al progetto Ossigeno – spiega il vice sindaco Simone Ionta – vi troveranno dimora delle piante di Sorbo, da un lato, e di Acero di monte dall’altro, mentre, al fianco del Museo dell’energia, sarà piantumata una siepe di Agazzino. Un arricchimento che darà al centro del nostro paese un aspetto ancora più accogliente per i residenti ed ospitale per i turisti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picinisco, ‘Progetto Ossigeno’, nuovi alberi e siepi per il largo Montano, aree cimiteriali, contrada Casale e Prati di mezzo

FrosinoneToday è in caricamento