Piedimonte, la Cassintegrazione FCA prolungata anche al mese di giugno

Un comparto in crisi e la preoccupazione del consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli. Vendite in calo e stagione estiva da 'bollino rosso'

Preoccupazione e timore di una recessione industriale nel basso Lazio con l'annucio da parte di FCA di prolungare la cassintegrazione anche al mese di giugno. Una decisione che ha preoccupato le maestranze visto che i cancelli dello stabilimento di Piedimonte San Germano sono rimasti chiusi per diversi giorni nei mesi precedenti e che altrettanto è previsto per questo mese di maggio. Ad intervenire sulla questione è stato anche il consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli che si è fatto promotore di una mozione e che parla di estate lavorativa da 'bollino rosso'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo spetto ecotassa

“Prosegue anche per il mese di giugno la cassa integrazione  per le maestranze dello stabilimento FCA di Piedimonte San Germano. I cancelli della fabbrica sono stati chiusi già diversi giorni di maggio, mentre nel mese di marzo sono rimasti aperti appena 10. Alfa Romeo ha chiuso in negativo il primo trimestre del 2019, con un brusco calo del 50% delle immatricolazioni - sottolinea Ciacciarelli .. Lo stop della produzione e quindi la diminuzione delle commesse, spaventa i lavoratori. Il responsabile ha un volto ben preciso: è il provvedimento conosciuto come “ecotassa”. A dirlo non sono soltanto io, che ho lanciato l’avvertimento già in tempi non sospetti, scrivendo a Di Maio ed ai parlamentari eletti, ma sono gli stessi quadri dirigenti di FCA che in un documento certificano che lo stop produttivo su tutti e tre i modelli (Stelvio, Giulia e Giulietta), e la conseguente cassa integrazione per gli operai sono dovuti allo sciagurato provvedimento varato dal governo giallo-verde. Questa provincia, che soffre già di una grave crisi occupazionale, non può pagare il prezzo dell’incompetenza dimostrata dal governo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Coronavirus, reso noto il boom di casi in Ciociaria. D'Amato: 'Assembramenti di genitori all'entrata delle scuole'

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 19 e domenica 20 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento