Piedimonte San Germano, vendite in calo e stop alla produzione anche a maggio

Ancora un periodo di Cassa integrazione per gli operai dello stabilimento ciociaro. In totale dal 1 gennaio al 31 marzo sono 55 i giorni lavorativi con il conseguente adeguamento del salario

Ancora cassa integrazione per i dipendenti dello stabilimento FCA ciociaro e ancora produzione in calo. Dal 1 gennaio al 31 maggio sono stati solo 55 i giorni lavorativi per gli operai e gli impegati.

Le parole di Pasquale Ciacciarelli

Il consigliere regionale di Forza Italia Pasquale Ciacciarelli conferma "I cancelli della fabbrica riapriranno soltanto il prossimo 7 maggio, mentre nel mese di marzo sono rimasti aperti appena 10 giorni. Alfa Romeo ha chiuso in negativo il primo trimestre del 2019, con un brusco calo del 50% delle immatricolazioni. Lo stop della produzione e quindi la diminuzione delle commesse, spaventa i lavoratori. Il responsabile ha un volto ben preciso: è il provvedimento conosciuto come “ecotassa”. A dirlo non sono soltanto io, che ho lanciato l’avvertimento già in tempi non sospetti, scrivendo a Di Maio ed ai parlamentari eletti, ma sono gli stessi quadri dirigenti di FCA che in un documento certificano che lo stop produttivo su tutti e tre i modelli (Stelvio, Giulia e Giulietta), e la conseguente cassa integrazione per gli operai sono dovuti allo sciagurato provvedimento varato dal governo giallo-verde. Questa provincia, che soffre già di una grave crisi occupazionale, non può pagare il prezzo dell’incompetenza dimostrata dal governo.”

Alcuni dati

Anche sul mercato europeo il gruppo Fca e il marchio Alfa Romeo hanno evidenziato un'altra retromarcia. Fca in Europa ha immatricolato quasi il 12% di vetture in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Nei primi tre mesi dell'anno Fca ha venduto 259.733 vetture, con una flessione del 10,6% e una quota del 6,3%. Tra i marchi del gruppo, quello che ha registrato un calo più significativo è proprio Alfa Romeo con i modelli prodotti a Cassino Giulia, Giulietta e Stelvio che cala del 45,5%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stop dei lavoratori

I vertici aziendali FCA sulla Cig  in una nota ufficiali spiegano come "A causa di tale sospensione è la necessità di adeguare i flussi produttivi alla contemporanea contrazione della domanda di mercato che, in particolare in Italia, risente anche della ridotta propensione all'acquisto da parte dei consumatori a seguito degli interventi di limitazione del traffico nei centri urbani adottati da numerosi comuni nonchè dell'emanazione dei recenti provvedimenti in materia di "ecotassa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con la macchina contro un guardrail lungo la Casilina, a perdere la vita è stato Danilo Riccio

  • Bimba azzannata alla testa da un cane, trasferita a Roma in elicottero

  • Segni, si accascia a terra durante una passeggiata e muore in pieno centro

  • Noto scrittore muore stroncato da una crisi respiratoria

  • Torna il Coronavirus in Ciociaria, positivo un giovane a Paliano

  • Torna il Coronavirus a San Cesareo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento