Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Pontecorvo, riparte la procedura per estendere il servizio della differenziata

Dopo il pronunciamento del Tar ora si va avanti con la stipula del contratto e la fornitura delle prime isole ecologiche

“Da un sommario esame, proprio della fase cautelare, i motivi di impugnazione proposti dalla ricorrente non appaiono assistiti da fumus boni iuris”. Si legge nelle motivazioni dell’ordinanza del Tar del Lazio che si è pronunciato, rigettandola, sulla richiesta di sospensiva e annullamento degli atti del bando di gara per attivazione e affidamento del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti – gara vinta dalla ditta Ecofil. A ricorrere al tribunale amministrativo è stata la ditta arrivata seconda. Provincia di Frosinone, la cui stazione unica appaltante ha verificato la correttezza degli atti e della procedura di gara, Asm e Comune di Pontecorvo, costituitisi in giudizio, sono stati rappresentati dagli avvocati Mariacristina Iadecola, Massimo Di Sotto e Paolo Di Paolo. 

“Rinnovo la mia soddisfazione per il pronunciamento del Tar. Sapevamo di aver istruito le pratiche con rigore, attenzione e scrupolo. Cosa succede adesso? In questi giorni la Ecofil depositerà la polizza fideiussoria e a quel punto convocheremo l’amministratore delegato per la stipula del contratto. Da quel momento la ditta aggiudicataria della fornitura – spiega Gino Trotto, presidente della Multiservizi – avrà a disposizione 39 giorni per avviare la installazione delle nuove 35 Isole Ecologiche del primo lotto sul totale delle oltre 70 che saranno collocate sul territorio comunale.

Come già anticipato, il personale della Multiservizi sarà presso le Isole per assistere i cittadini che dovranno conferire i rifiuti differenziati in casa. Di certo non li lasceremo soli. Saremo al loro fianco – precisa Trotto – per assisterli in questa delicata transizione dalla vecchia alla nuova modalità di raccolta”. “Di motivi per ritenermi soddisfatta ne ho tanti, fatta eccezione per le lungaggini dovute alla complessità degli adempimenti burocratici. Ora si entra nel vivo del progetto che abbiamo affidato alla Asm, controllata dal Comune, dunque soggetto pubblico. Ho profonda fiducia nella risposta positiva dei miei concittadini – spiega il vicesindaco Nadia Belli, curatrice del progetto – e sono sicura che otterremo da subito risultati straordinari. Sarà possibile conferire i rifiuti in ogni momento della giornata, tutti i giorni tranne la domenica e non ci saranno vincoli di date e orari rigidi come invece nel porta a porta. Sapremo all’istante, grazie alla pesatura elettronica, quanti rifiuti ciascuna famiglia differenzia, nella consapevolezza che il materiale conferito sarà avviato al riciclo. Pontecorvo si avvia a diventare città modello dell’economia circolare del rifiuto. Le Isole – conclude Belli – saranno anche munite di telecamere operative h24 per prevenire atti di vandalismo”.

“Oggi, nella classifica provinciale della differenziata, siamo indietro. Ma ora possiamo davvero fare la differenza. Nel giro di poco tempo – dice il sindaco Anselmo Rotondo – saremo tra i comuni più virtuosi e di ciò ne beneficeranno i cittadini. Il sistema adottato ci permetterà, non appena la Regione Lazio disciplinerà la materia, di applicare da subito la tariffa puntuale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontecorvo, riparte la procedura per estendere il servizio della differenziata

FrosinoneToday è in caricamento