Porte aperte in fattoria: torna l’Open Day organizzato dalla Filiera Latte del Lazio

Scoprire il mondo del latte nelle aziende agricole di Roma, Frosinone e Latina

Domenica 21 ottobre, ritorna “Porte aperte in fattoria”, l’iniziativa gratuita e educativa ideata e organizzata dalla Filiera Latte del Lazio per far conoscere la vita, le abitudini e i valori che caratterizzano le aziende agricole del territorio dove nasce il buon latte del Lazio. Le visite guidate si svolgeranno nelle province di Roma, Frosinone e Latina, per una capacità di accoglienza di 1800 persone.

Le fattorie aderenti

In provincia di Roma le visite coinvolgeranno due location diverse, la Fattoria Didattica Salvucci a Fiumicino e l’azienda Agricola Scorsolini; In provincia di Latina hanno aderito la società Agricola Fiorito a Pontina (LT), le aziende di Altobelli Massimo, Mastrodomenico Mauro e Iacovacci Franco e infine l’azienda agricola F.lli Magnanti Giovanni & Agostino; in provincia di Frosinone sono visitabili l’azienda Agricola Colle Grande a Paliano e Viti Alfredo ad Anagni.

L'esperienza in fattoria

“Porte Aperte in Fattoria” guida alla scoperta del ciclo di produzione del latte e apprezzare i suoi ritmi, le attività e la cura degli animali. Famiglie e gruppi, bambini, giovani e adulti hanno la possibilità di vivere da protagonisti l’esperienza della fattoria. È possibile conoscere le tante attività della vita in fattoria, le operazioni nei diversi momenti della giornata, il ciclo produttivo del latte, i metodi di allevamento e cura degli animali. In programma, inoltre, quiz, giochi e degustazioni di latte ricotta, formaggi, mozzarelle e altri prodotti locali e specialità della tradizione casearia laziale che vengono realizzati ogni giorno nelle fattorie di tutta la regione. L’orario di visita di un’ora è proposto nell’orario tra le 10.00 e le 15.00. Prenotare è obbligatorio e fornisce la possibilità di scegliere l’azienda in uno degli slot disponibili. Tutte le informazioni sono nel form del sito www.filieralattelazio.it/visiteCon la prenotazione si sceglie la fattoria, l’orario e si indica il numero di persone gruppo per ricevere la conferma via email. Inoltre la procedura telematica permette di conoscere l’indirizzo esatto delle aziende aderenti all’iniziativa e di selezionare l’allevamento più comodo nelle diverse province del Lazio, compatibilmente con le disponibilità di posti residue.

La filiera del latte

La Regione Lazio è il quarto produttore industriale italiano di latte fresco e una delle regioni in cui la domanda rimane più alta. Il progetto di filiera è stato ideato congiuntamente da tutti i principali attori della produzione e della trasformazione per rafforzare ulteriormente questa tipicità, offrire informazioni chiare al consumatore e impegnare le aziende agricole aderenti all’adozione di standard uniformi e superiori alle norme di legge in materia di requisiti sanitari, benessere animale e certificazione zootecnica. Il progetto Filiera Latte del Lazio è sostenuto da cooperative di produttori, aziende della trasformazione e organizzazioni professionali agricole. Ne fanno parte la Centrale del Latte di Roma, Fattoria Latte Sano, Ipa Latte di Nepi, Centrale del Latte di Rieti; le principali cooperative di raccolta latte in rappresentanza di 450 aziende agricole con capofila la Cooperativa Romana Latte; Cia-Agricoltori Italiani Lazio, Coldiretti Lazio, Confagricoltura Lazio, Copagri Lazio, con il sostegno di Unindustria Lazio - Sezione alimentare.

Il commento di Roberto Massaccesi

“Il progetto “Porte aperte in Fattoria” promosso dalla Filiera Latte del Lazio riscuote grande attenzione e adesioni perché permette di mettere in relazione i produttori con i consumatori. Questi ultimi sono sempre più attenti alla tracciabilità e alla provenienza degli alimenti e sono interessati a comprendere come si realizza la filiera di produzione e la trasformazione in campo agroalimentare delle aziende presenti sul territorio – afferma Roberto Massaccesi Presidente della società cooperativa Romana Latte, che aggiunge – è fondamentale valorizzare l’alta qualità del prodotto fresco e di tutti i suoi derivati, per promuovere un patrimonio caratteristico della regione”.

Partecipano all’appuntamento del 21 ottobre di “Porte aperte in fattoria” le aziende

  • Fattoria didattica Salvucci via di Prato Antico, 177 00054 Fiumicino;
  • Azienda Agricola Scorsolini, via del Casale di Sant’Angelo, 632 Roma;
  • Società Agricola Fiorito, via Strada Milano, 610 04014 Pontina (LT);
  • Altobelli Massimo, Via Risaia,11 Rieti
  • Mastrodomenico Mauro, via Risaia 55, Rieti
  • Iacovacci Franco, Strada Migliara, 44 04010 Rieti
  • Azienda Agricola F.lli Magnanti Giovanni & Agostino ss Società, via San Giovanni, 21 Rieti
  • Azienda Agricola Colle Grande 56600 via Casilina 03018 Palliano (Frosinone)
  • Viti Alfredo Via Madonna di Tufano, 38 Agagni (Frosinone)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento