Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Allarme abbandono scolastico, la provincia di Frosinone in vetta alla classifica laziale

Triste primato per la Ciociaria che addirittura raddoppia la percentuale di Viterbo e Latina. Magliocchetti: "Si tratta di una vera e propria deriva giovanile, che rischia di impoverire ulteriormente il territorio"

"In provincia di Frosinone è assolutamente preoccupante la percentuale di abbandono scolastico". A lanciare l'allarme sul triste fenomeno che sta interessando il nostro territorio è il consigliere comunale e provinciale di Frosinone Danilo Magliocchetti il quale, grazie agli ultimi dati pubblicati da Il Sole 24 Ore, evidenzia il triste primato ciociaro. 

È quanto certificato dall’osservatorio Openpolis, attraverso uno studio, pubblicato sul quotidiano economico, "che ha calcolato l’abbandono scolastico come la percentuale di italiani tra i 18 ed i 24 anni che, nel 2017, erano in possesso della sola licenzia media. Un dato che viene censito dall’istituto nazionale di statistica e nel quale rientrano anche coloro che hanno scelto di seguire un corso di formazione professionale.

La percentuale più alta

Analizzando i risultati delle varie Regioni italiane, per quanto riguarda il Lazio, lo studio di Openpolis illustra questa situazione relativa al 2017: Roma 10.70 %, Rieti 13.40%, Viterbo 7.70%, Latina 8.20 %, Frosinone 15.50%.  Come è agevole constatare dalla lettura dei dati, la provincia di Frosinone registra una percentuale particolarmente alta di abbandono scolastico, rispetto alle altre province, praticamente il doppio rispetto a Viterbo e Latina e comunque parecchio superiore anche a Roma.

Al di sopra della media nazionale

Va altresì rilevato che la media nazionale, sempre secondo Openpolis, è pari al 14% e la provincia di Frosinone si attesta su quasi 2 punti percentuale in più. Lo studio rivela, infine, che abbandono scolastico sopra la media, disoccupazione giovanile alta e reddito medio pro capite basso, sono tre fenomeni che tendono ad accompagnarsi.

Giovani che non studiano nè lavorano

È chiaro che questo dato sulla provincia di Frosinone, deve far riflettere circa, la mancanza di prospettive lavorative e circa il trend preoccupante di coloro che non credono più nemmeno nel proseguimento degli studi. Si tratta di una vera e propria deriva giovanile, che rischia di impoverire ulteriormente il territorio e che deve essere assolutamente arginata, attraverso politiche sinergiche di alternanza scuola e lavoro. È impensabile, infatti, che i nostri giovani abbandonino gli studi solo per andare ad ingrossare ulteriormente il numero dei senza lavoro, in una provincia già devastata dalla disoccupazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme abbandono scolastico, la provincia di Frosinone in vetta alla classifica laziale

FrosinoneToday è in caricamento