Provincia, masso pericolante sulla S.P. 103 Settefrati-Canneto: giovedì il via alla rimozione (foto)

Dal 14 maggio avranno inizio le operazioni di disgaggio. A settembre la messa in sicurezza del versante Il presidente Pompeo: "Viabilità sicura per uno dei luoghi di culto più visitati del territorio"

Inizieranno giovedì 14 maggio, a cura del Settore Viabilità della Provincia di Frosinone, le operazioni di disgaggio di un enorme masso roccioso, situato sul versante che costeggia la S.P. 103 Settefrati-Canneto, al km. 13+400. Quel tratto di strada, infatti, è stato chiuso lo scorso 20 aprile quando, effettuando la ricognizione della parete a monte, per gli interventi di messa in sicurezza che partiranno dal prossimo settembre grazie a un finanziamento della Protezione Civile regionale di 800.000 euro, è stata verificata la pericolosità di questo grosso masso.

L'intervento per la rimozione e la messa in sicurezza

La Provincia, dunque, ha predisposto il progetto per intervenire sulla porzione di roccia interessata, provocando la caduta del masso, in modo tale da non costituire più una seria minaccia per la viabilità: per questo la strada sottostante sarà rinforzata con un 'tappeto' di circa due metri di spessore che servirà a proteggere la carreggiata dall'impatto violento provocato dalla caduta. Una volta eliminato il pericolo, la S.P. 103 sarà riaperta: si tratta di un'arteria ad alta percorrenza, attraverso la quale da Settefrati, passando per la zona Don Bosco si raggiunge la basilica di Canneto, meta di migliaia di pellegrini, fedeli e turisti.

Costo e durata

L'intervento avrà un costo di 80.000 euro e durerà circa dieci giorni. "La pericolosità del masso e la necessità di mettere in sicurezza l'intero versante a monte della provinciale 103 – affermano il presidente Pompeo e il consigliere delegato alla Viabilità, Germano Caperna – sono operazioni prioritarie e urgenti per una strada ad alta percorrenza perché diretta al santuario della Basilica di Canneto, tra le mete più apprezzate del turismo religioso nella nostra provincia. Grazie al finanziamento della Protezione civile – concludono - saranno effettuate opere di protezione del versante che contiamo di portare a termine entro l'anno in corso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Frosinone usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Violento scontro su Via Casilina tra bus e Fiat 500, muore Fabrizio Cibba (foto)

  • Coronavirus, ecco come si è arrivati ai cinque nuovi positivi, dopo il periodo 'Covid free'

  • Il messaggio che mette paura: “attenzione, c’è una grossa Anaconda nel fiume”

  • La palpeggia e, dopo il "no", le spacca il setto nasale e va al bar: arrestato 44enne marocchino

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento