La ricetta del panpepato un dolce che non manca mai sulle tavole di Natale

Una ricetta della tradizione, un profumo che da sempre significa Natale in ogni casa!

Soltanto sentire il profumo del pampepato in preparazione o in forno...fa Natale! Ed è un dolce che anche se tipico della zona di Anagni e dintorni si ritrova un pò in tutte le case ciociare durante le feste. La ricetta ovviamente ha delle varianti ma abbiamo scelto quella classica!

A voi massaie!

Ingredienti

  • 200 g Nocciole intere (sgusciate)

  • 200 g Mandorle (sgusciate)

  • 120 g Noci (sgusciate)

  • 80 g Pinoli

  • 250 g Miele grezzo (in alternativa il millefiori)

  • 100 g Cioccolato fondente

  • 100 g Uvetta

  • q.b. Arancia candita

  • q.b. Farina

  • q.b. Pepe

Preparazione

Mettere in una grande terrina la frutta secca, l’uvetta, l’arancia candita, il cioccolato fondente fatto a pezzetti o a scaglie e mescolare il tutto mentre il miele si scalda in un pentolino (se si tratta di miele grezzo, difficile da trovare, fate sciogliere a bagnomaria). Una volta che avrete scaldato il miele versatelo nella terrina della frutta secca, mescolate molto bene l'impasto e aggiungete la farina. Coprite l’impasto del panpepato e lasciarlo riposare per circa 12 ore. 

Trascorso il tempo di riposo si può riprendere l’impasto e con le mani infarinate e si possono formare le classiche pagnottine, la grandezza è a vostra discrezione, ma l'importante è lavorare l'impasto molto stretto per non farlo rompere in cottura. 

Mettete le pagnottine di panpepato su una teglia foderata con della carta forno e fatelo cuocere per 30/35 minuti in forno statico a 160°, fate attenzione perché brucia molto rapidamente, quindi controllatelo spesso.

Lasciatelo raffreddare per bene e poi conservatelo nella pellicola trasparente anche se, vista la sua bontà, non durerà molto!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento