Rifiuti, la Rida Ambiente autorizzata a raccogliere l’umido di cinque comuni ciociari

Una decisione che potrebbe portare a far superare l’emergenza di questi giorni dopo la sospensione dell’attività all’impianto Saf

La sospensione di attività dell’impianto trattamento rifiuti Saf di Frosinone sta causando sempre più scompiglio e incertezze tra i comuni del frusinate in merito ad una possibile condizione di emergenza nei territori.

Per questo motivo è di queste ore la notizia che l’amministratore della Rida Ambiente Fabio Altissimi ha scritto oggi al Prefetto di Frosinone Ignazio Portelli per informarlo della nuova autorizzazione che è arrivata dalla Regione.  “Ci auguriamo di fare cosa utile nell’informarla – dice Altissimi nella nota ufficiale protocollata - che la Regione Lazio ha recentemente autorizzato la Rida Ambiente a ritirare e trattare, tra gli altri, anche i rifiuti organici comunali”.

Il contatto con i comuni

La società, già diversi giorni fa, aveva contattato i comuni della provincia di Frosinone per informali di questa possibilità ed ha anche informato Sua Eccellenza il Prefetto che alcuni comuni hanno aderito alla possibilità di inviare la frazione organica dei loro rifiuti presso la Rida Ambiente di Aprilia.  Sono i comuni di Castro dei Volsci,  Castelliri, Collepardo, Patrica Trivigliano

Emergenza immaginaria?

 “Sono giorni – spiega ancora Altissimi - che si parla di questa cosiddetta emergenza dell’organico sul territorio di Frosinone. Ma già 24 ore dopo l’annuncio di questa presunta emergenza i 91 comuni del frusinate venivano informati dell’esistenza di un impianto nel territorio del Lazio che avrebbe potuto risolvere il problema celermente e porre fine a qualsiasi pericolo emergenziale, vale a dire l’impianto della Rida Ambiente.  Tutti i comuni sono stati informati di questa possibilità tramite posta elettronica ma al momento non sappiamo nemmeno se queste mail siano state lette oppure no in gran parte dei casi. Ma scanso di equivoci, visto che alcuni comuni hanno incontrato in queste ore il Prefetto, ci teniamo a sottolineare che anche la Rida Ambiente ha scritto a Sua Eccellenza per informarlo dello stato dell’arte in questa situazione.  Perché delle due l’una: o l’emergenza è immaginaria oppure c’è una sorta di resistenza - che non si comprende da che parte arrivi - che sembra impedire ai comuni di risolvere serenamente questa difficoltà temporanea e soprattutto mettere in salvaguardia i propri cittadini da una possibile emergenza igienico-sanitaria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento