rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità Sant'Elia Fiumerapido

Sant'Elia Fiumerapido, vinto il bando per la valorizzazione dei luoghi di cultura del Lazio

Il bando prevedeva l'aggiudicazione di circa 300.000,00€ per la biblioteca grazie al progetto "La cultura dell'acqua. Sant'Elia fiume d'arte"

Il sindaco di Sant'Elia Fiumerapido Roberto Angelosanto è orgoglioso di comunicare la vittoria del bando della Regione Lazio per la valorizzazione dei luoghi di cultura del Lazio e conferma "Con grandissima soddisfazione mia personale e di tutta l'amministrazione, questa mattina abbiamo appreso che il progetto da noi proposto, "LA CULTURA DELL'ACQUA. SANT'ELIA FIUME D'ARTE", è stato inserito dalla Regione Lazio tra i 16 progetti vincitori per la valorizzazione dei luoghi della cultura. Un progetto innovativo, che mette in relazione la biblioteca, l'arte e le caratteristiche fisiche del nostro territorio. Un progetto interamente finanziato con circa 300.000,00 € che, oltre a consentire una migliore fruizione del patrimonio librario posseduto, renderà la nostra biblioteca: un luogo più accessibile e fruibile anche da non vedenti e ipovedenti tramite percorsi tattili, segnaletica e postazioni informatiche attrezzate, un luogo in cui sarà possibile fruire di visite virtuali per ammirare le bellezze paesaggistiche e architettoniche del nostro paese, un luogo d'arte con una mostra permanente di opere d'arte contemporanea ispirate al tema dell'acqua, elemento che caratterizza il territorio di Sant'Elia da un punto di vista fisico, storico e sociale. Con questa splendida notizia, il nostro impegno per rendere Sant'Elia un paese migliore, la nostra visione innovativa per la biblioteca, la nostra dedizione nel ricercare fonti di finanziamento attraverso i bandi, sono stati ampiamente ripagati. Una vera valorizzazione della nostra biblioteca che sono certo piacerà tantissimo anche a tutti voi."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Elia Fiumerapido, vinto il bando per la valorizzazione dei luoghi di cultura del Lazio

FrosinoneToday è in caricamento