Al Campus Bio Medico di Roma brilla il talento della sorana Beatrice Paolucci

Ha appena 17 anni ed è vincitrice della borsa di studio dell’Ateneo romano per le sue idee innovative. Il suo sogno? Diventare un ingegnere biomedico

“Un giorno vorrei diventare un ingegnere biomedico”: Beatrice Paolucci ha appena 17 anni ma già guarda al futuro come una piccola scienziata. Beatrice è uno dei migliori talenti della Ciociaria, studente al Liceo scientifico “Da Vinci” di Sora, è una dei 14 partecipanti di “Summer Lab” la scuola estiva dell’Università Campus Bio-Medico di Roma giunta quest’anno alla sua seconda edizione. Vincitrice di una borsa di studio ottenuta tra oltre 150 giovani candidati in tutta Italia e selezionati da una commissione composta dai docenti dell’Ateneo, Beatrice sta vivendo una settimana completamente gratuita di orientamento e studio presso la facoltà di Ingegneria dell’Ateneo romano per conoscere dal di dentro materie come la robotica, l’elettronica, la fisica, la chimica e aiutare menti vivaci come la sua a scegliere il percorso universitario.

Il suo sogno

All’Università Campus Bio-Medico di Roma Beatrice è entrata per la prima volta nelle lezioni e nei laboratori tenuti da docenti e ricercatori, scoprendo il mondo della neuroingegneria. “Sono stata nel laboratorio di ingegneria dei tessuti e per la prima volta sto capendo quale lavoro c’è dietro ai risultati della scienza o alle cure offerte ai malati”. Oggi Beatrice ha un sogno: “Costruire un dispositivo in grado di decodificare la trasmissione dei segnali che partono dal sistema nervoso ed arrivano alle altre regioni del corpo”. Dei suoi giorni all’università racconta: “Ho incontrato tanti ragazzi simpatici e ci troviamo bene perché abbiamo in comune la passione per le scienze -conclude Beatrice - e sono contenta di poter vedere da dentro l’università perché mi aiuta a vedere le possibilità offerte da questo tipo di studi e scegliere bene cosa farò da grande”.

Il Summer Lab

Idee innovative per diventare gli scienziati di domani. Al “Summer Lab” 14 studenti per una settimana tra laboratori e aule. Ecco la scuola estiva dell’Università Campus Bio-Medico di Roma Provenienti da tutta Italia, sono stati selezionati tra oltre 150 candidature: i ragazzi del quarto anno hanno vinto una borsa di studio grazie alle loro idee innovative. Dal’11 al 15 giugno alle prese con seminari ed esperimenti di Ingegneria Industriale, Biomedica e Chimica, saranno aiutati a scegliere il proprio corso di studio per valorizzare al meglio il proprio talento.

Un'esperienza unica

Una settimana speciale a Roma, dall’11 al 15 giugno, per progettare il proprio futuro di studente universitario e visitare la città eterna: questo è “Summer Lab”, la scuola estiva, completamente gratuita, organizzata per il secondo anno dall’Università Campus Bio-Medico di Roma che vede protagonisti 14 studenti del quarto anno delle superiori, vincitori di una borsa di studio, selezionati tra oltre 150 ragazzi di tutta Italia da una commissione composta dai docenti della Facoltà di Ingegneria. I giovani, guidati da docenti e ricercatori UCBM, seguiranno al mattino le prime “lezioni universitarie” della loro vita e si cimenteranno al pomeriggio in esperimenti e progetti scientifici.

A contatto con le tecnologie più innovative

La Facoltà di Ingegneria apre dunque le sue porte agli studenti delle scuole superiori italiane con lezioni e laboratori nelle sette aree di ricerca di Robotica, Automatica, Informatica, Neuroingegneria, Elettronica, Chimica e Modellazione. I ragazzi di “Summer Lab” saranno per una settimana a contatto con le diverse discipline, orientandosi tra sensori elettronici e sintesi di sostanze chimiche, applicazioni informatiche e apparecchiature elettromedicali.

Studenti selezionati da tutta Italia

Gli studenti provenienti da Rimini, Caserta, Palermo, Foggia, Nardò (Le), Sora (Fr), Fano (PU), Novara, Frascati (Rm) e Roma hanno raccontato nel corso della selezione i propri sogni e aspirazioni, trasformati poi in un fitto calendario di attività che li stanno impegnando per tutta la settimana tra i seminari e il lavoro nei laboratori. Gli studenti sono seguiti da uno o più tutor e soggiorneranno gratuitamente a Roma per tutta la settimana in strutture convenzionate con l’Università trascorrendo insieme anche le serate, con una serie di attività sociali e visitando la Capitale in alcuni dei suoi luoghi più significativi. Al termine della settimana l’Università Campus Bio-Medico di Roma rilascerà ai partecipanti un attestato valido per l’attribuzione di crediti formativi da parte delle scuole.

L'offerta formativa

All’Università Campus Bio-Medico di Roma sono attivi tre corsi nella Facoltà Dipartimentale d’Ingegneria: Industriale (triennale), Biomedica e Chimica per lo Sviluppo Sostenibile (magistrali). In tutto i corsi di Laurea sono nove: oltre ai tre di Ingegneria sono attivi Medicina e Chirurgia, Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana (triennale e magistrale), Infermieristica, Tecniche di radiologia e il nuovissimo corso di Fisioterapia. Per maggiori informazioni: www.unicampus.it



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento