Sora, primo giorno di mercato. Esperimento riuscito? Non per tutti

Alcuni negozianti hanno espresso il proprio malcontento circa la disposizione dei banchi che oscurano le vetrine delle loro attività commerciali

Foto scattata da una negoziante

'Taglio del nastro' per il primo mercato settimanale del post Covid a Sora. Oggi i banchi di prodotti alimentari e non, sono tornati sulle strade del centro città per la gioia di molti che hanno atteso per settimane il riavvio dell'appuntamento del giovedì. Ma come è andato questo ritorno alla normalità anche nel rispetto delle norme previste dall'ordinanza del sindaco De Donatis? Sembrerebbe che non tutti sono parsi soddisfatti, specie alcuni negozianti che si sono visti oscurare le vetrine delle proprie attività dalle bancarelle e dai furgoni degli ambulanti.

A segnalare il malcontento sono alcuni commercianti che hanno postato le foto in cui mostrano la ridotta visibilità dei loro negozi. "I negozi sono completamente coperti da banchi mercatali, - scrivono - dietro questo banco ci saremmo noi giovani imprenditrici sorane. Il distanziamento sociale per l’accesso alle attività - aggiungono - non è garantito poiché gli spazi delimitati dalla segnaletica orizzontale per la  disposizione del banco non sono rispettati. Le vetrine  sono completamente oscurate (come lo è sempre stato, nonostante le innumerevoli e precedenti segnalazioni documentate e presente al Comune di Sora e Prefetto)". Insomma nonostante gli sforzi per garantire le misure di sicurezza con i relativi sopralluoghi e rilievi tecnici forse c'è ancora qualcosa da rivedere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento