Attualità

Sora, scuola Renzo Piano, novità sul progetto della "casetta"

Si tratta dell'edificio a margine del lotto dell'ex mattatoio. Il sindaco De Donatis spiega: "Verrà notevolmente migliorato sia sotto l’aspetto sismico sia sotto quello energetico"

Il progetto della scuola di Renzo Piano che sorgerà in via Napoli a Sora è in continua evoluzione. L'ex mattatoio è ormai solo un ricordo, la sua demolizione è stata completata e l'azienda incaricata sta provvedendo alla rimozione di tutti i materiali, terminata la quale si procederà alla messa a punto degli ultimi dettagli del progetto esecutivo che verrà completato entro il mese Aprile. A seguire partiranno le procedure di gara per l’affidamento dei lavori di realizzazione dell’opera. Nel frattempo però il sindaco Roberto De Donatis ha informato di una novità che riguarda la cosiddetta 'casetta' che affaccia su via Parini, lì dove è previsto l'ingresso della scuola.

Il progetto per la casetta 

"Dal Dipartimento di Casa Italia è stato consegnato il progetto definitivo dei lavori riguardanti l’edificio residenziale a margine del lotto dell’ex mattatoio, luogo dove sorgerà la scuola innovativa progettata dal Gruppo di Lavoro 124 coordinato dall’Arch. Sen. Renzo Piano. Anche per la cosiddetta 'casetta' si tratta di un progetto davvero straordinario; l’edificio - sottolinea De Donatis - verrà notevolmente migliorato sia sotto l’aspetto sismico sia sotto quello energetico. La struttura sarà ad emissione zeno, completamente autosufficiente grazie alla realizzazione di un tetto leggero e fotovoltaico, che fornirà energia anche alla scuola. Le inclinazioni dei due lati del tetto sono state progettate per massimizzare l’irraggiamento solare. Il tetto stesso oltre a fungere da copertura per l’edificio, svolgerà la stessa funzione per il portale d’ingresso della scuola e per il volume che conterrà tutta la parte tecnologica della scuola stessa. L’intervento, come si può osservare dal rendering, riqualificherà anche urbanisticamente la zona"

Incerta la demolizione del muro perimetrale

Altro punto affrontato dal sindaco De Donatis riguarda la recinzione del cantiene. "Si sta valutando la possibilità di lasciare temporaneamente al proprio posto il muro perimetrale dell’ex mattatoio, per garantire un risparmio sulla realizzazione di una nuova recinzione di cantiere e più protezione al cantiere stesso. In caso di approvazione della proposta da parte del Gruppo di Lavoro 124, la demolizione del muro avrà luogo nella fase finale dei lavori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sora, scuola Renzo Piano, novità sul progetto della "casetta"

FrosinoneToday è in caricamento