rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità Torrice

Torrice, un bando per le attività commerciali per pagare la Tari 2021

Si tratta di un contributo compensativo a parziale ristoro di quanto dovuto per la Tariffa Rifiuti dalle utenze non domestiche che siano state costrette a chiudere, sospendere o ridimensionare le proprie attività a causa dell'emergenza sanitaria

Un bando a favore delle utenze non domestiche (attività commerciali e simili) per la concessione di aiuti economici che facciano da paracadute per chi ha subito delle perdite a causa dell’emergenza sanitaria. E’ quanto, su proposta dell'assessore Massimo Fiacco, si appresta ad emanare l’amministrazione Santangeli che, con una specifica delibera, ha approvato le agevolazioni inerenti la Tari 2021 per le utenze non domestiche, istituendo un contributo compensativo a parziale ristoro di quanto dovuto per la Tariffa Rifiuti dalle utenze non domestiche che siano state costrette a chiudere, sospendere o ridimensionare le proprie attività a causa dell'emergenza sanitaria.

Il contributo a ristoro viene assegnato a tutte le utenze non domestiche aventi sede operativa nel Comune di Torrice ed assoggettate alla Tari per l’esercizio 2021, che abbiano subito la chiusura, sospensione o ridimensionamento dell’attività a seguito di uno o più provvedimenti (Dpcm e relative ordinanze ministeriali e/o provvedimenti regionali); non sono ammessi al contributo i soggetti (persone fisiche o giuridiche) che non siano in regola con il versamento dei tributi comunali (Imu e Tari) alla data di presentazione della domanda per la fruizione del contributo, ad eccezione dei contribuenti che hanno in corso una rateizzazione dei tributi comunali e che alla data di presentazione della domanda per la fruizione del contributo risultano essere regolari con il pagamento di tutte le rate.

 Per ogni giorno di sospensione parziale dell’attività verrà attribuito un contributo pari al 40% della quota variabile Tari 2021 secondo la formula che prevede: n. giorni di sospensione parziale/365 x parte variabile x 40%. Per ogni giorno di ridimensionamento dell’attività verrà attribuito un contributo parti al 25% della quota variabile Tari 2021 secondo la formula: n. giorni di ridimensionamento/365 x parte variabile x 25%.

Per ottenere il contributo l’istanza deve essere presentata, a mano o tramite pec, entro il 31 gennaio 2022, utilizzando un apposito modulo disponibile nel sito istituzionale dell’ente.

“Il compito di un’amministrazione – ha detto il sindaco Alfonso Santangeli – è quello di sostenere il tessuto economico per il benessere dell’intera comunità. Questo bando va proprio nella direzione di aiutare chi, certamente non per proprie responsabilità, ha subito dei danni economici”. 

Il fondo a disposizione è di 28.030,40 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrice, un bando per le attività commerciali per pagare la Tari 2021

FrosinoneToday è in caricamento