Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Trevi nel Lazio, a Comunacque continua a crollare quel che resta dell'antico ponte

In tutto questo tempo nulla è stato fatto per restaurare e recuperare il ponte in pietra crollato, l'unico fatto a cui si è assistito è stato un triste rimpallo di responsabilità tra i Comuni di Jenne e Trevi nel Lazio

Il ponte antico in località Comunacque, nell'estremo nord della Ciociaria in un tratto di natura incontaminata, che è crollato 3 anni fa, non solo in tutto questo tempo non è stato oggetto di alcun intervento di recupero, ma continua invece a crollare e fra poco dell'antico passaggio in pietra che consente di attraversare il Simbrivio prima che si getti nell'Aniene, non resterà praticamente niente.

Che fine hanno fatto i soldi stanziati dalla Regione Lazio dati al Parco dei Simbruini? Il ponte consentiva di potersi recare a visitare il sito archeologico di Comunacque e la Cascata di Trevi, uno dei punti più spettacolari dell'alto corso del fiume Aniene, a cavallo tra le Province di Roma e Frosinone.

In tutto questo tempo nulla è stato fatto per restaurare e recuperare il ponte in pietra crollato, l'unico fatto a cui si è assistito è stato un triste rimpallo di responsabilità tra i Comuni di Jenne e Trevi nel Lazio, mentre il Parco dei Monti Simbruini, in cui ricade il sito archeologico, è il grande assente.

Non sono servite le nostre proteste e segnalazioni di pericolo per i turisti che continuavano ad attraversare il fiume passando su ciò che restava del ponte, mettendo a repentaglio la loro incolumità.

Ma tra poco, anche questo aspetto sarà superato: basterà infatti attendere che il ponte termini di crollare. E se non si interviene immediatamente, non si dovrà attendere molto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trevi nel Lazio, a Comunacque continua a crollare quel che resta dell'antico ponte

FrosinoneToday è in caricamento