rotate-mobile
Attualità

"Serve un reddito per vivere", protesta contro il Governo Meloni

USB Frosinone e Unione Popolare unite per difendere la dignità dei più deboli

Oggi, come in molte cità di Italia, USB Frosinone - insieme ad Unione Popolare - si è unita alla mobilitazione per protestare contro un Governo che continua a perseguitare i poveri ed hanno organizzato un presidio davanti la sede Provinciale dell’ INPS.

Lo scopo della protesta nasce per "la scelta selvaggia del Governo Meloni di avvisare 169 mila famiglie con un SMS che dal 1° agosto 2023 non avranno più l’unico sussidio che possa garantire loro un briciolo di dignità".

“Un attacco frontale - dicono i promotori del presidio - a chi davvero non ha più i mezzi per arrivare alla fine del mese, un attacco strutturato per colpire l’anello più debole della catena e continuare a portare avanti il gioco dei potenti. Si sceglie, infatti di togliere 2 miliardi e mezzo sul reddito e si continuano a dare soldi alle imprese, ad aumentare la spesa militare - aggiungono - non abbiamo mai avuto dubbi da quale parte fosse schierato questo Governo ed eravamo consapevoli del disprezzo che esso ha per i poveri ed i più deboli ed è per questo che non ci trovano impreparati.

Oggi, domani e per il futuro saremo sempre pronti a schierarci dalla parte della giusta della barricata. Se un Governo di estrema destra ci odia, noi li odieremo sempre un po' di più!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Serve un reddito per vivere", protesta contro il Governo Meloni

FrosinoneToday è in caricamento