Valcomino, 280 mila euro dalla Regione per i danni del maltempo di metà ottobre

La cifra verrà utilizzata come ristoro dai 10 piccoli comuni che hanno avuto i danni più sostanziosi

Il ponte crollato nella Valcomino

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha firmato il decreto per la dichiarazione dello stato di calamità per i comuni della provincia di Frosinone che il 14 e il 15 ottobre scorso sono stati colpiti da eventi metereologici avversi. In particolare, sono i comuni di San Biagio Saracinisco, Picinisco, Sant’Elia Fiume Rapido, Vallerotonda, Villa Latina, Atina, Settefrati, Terelle, Pastena e Belmonte Castello ad aver riscontrato danni importanti agli edifici pubblici, alle abitazioni private, alla viabilità ed alle attività commerciali e produttive.

La riunione in video conferenza con la Regione

"Per questa ragione, il decreto dispone anche di procedere, con l’Agenzia regionale di Protezione Civile, al ristoro delle spese sostenute, per l’organizzazione e l’effettuazione degli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione dalle Amministrazioni interessate, per un totale di 282mila euro, e chiede l’intervento ulteriore della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il riconoscimento dello “stato di emergenza” con l’adozione di urgenti e straordinari provvedimenti per la riparazione dei danni". A comunicarlo è la Regione Lazio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento