rotate-mobile
Le modifiche alla viabilità

Viabilità di Frosinone, altra rivoluzione: interessate Selva Piana e De Matthaeis

Le auto non potranno più svoltare a sinistra ma obbligatoriamente dirigersi verso destra, con l'opzione di direzione attigua alla villa comunale o verso via Adige

A partire da venerdì 6 ottobre sarà introdotto il senso unico di marcia in via Portogallo e in viale Grecia. Confermato, invece, il doppio senso di marcia in corso Francia.

“Tale provvedimento – ha dichiarato l’assessore alla polizia locale e viabilità Maria Rosaria Rotondi - è stato adottato su indicazione dell’assessorato ai lavori pubblici coordinato da Angelo Retrosi, in concomitanza con la realizzazione della pista ciclabile che ha comportato, di conseguenza, la necessità di adeguamento della viabilità nell'area corrispondente".

Al via invece, su iniziativa dell'assessorato alla polizia municipale guidato dall'assessore Rotondi, i lavori per decongestionare il traffico in zona De Matthaeis, andando a intervenire sui flussi di viale Roma e via Maria. Allo scopo verrà, quindi, effettuata l’inversione di marcia su via San Giuseppe:  ciò consentirà di scendere da viale Roma, svoltare a sinistra sotto ponte la Fontana e portarsi direttamente su via Aldo Moro dove, oltre a ritornare sulla direzione di marcia verso le rotatorie di De Matthaeis, sarà  possibile attraversare la stessa via Aldo Moro e proseguire direttamente verso Via Tommaso Landolfi, potendo così raggiungere velocemente via Adige e le strade attigue.

Prevista, quindi, l'ulteriore modifica su via Giacomo De Matthaeis, dove le auto non potranno più svoltare a sinistra ma obbligatoriamente dirigersi verso destra, con l'opzione di direzione attigua alla villa comunale o verso via Adige. Nessuna modifica, infine, per le auto provenienti da via Aldo Moro, che  potranno procedere come solito verso piazza De Matthaeis oppure svoltare a sinistra e quindi portarsi su via Adige o sul prosieguo di via Tommaso Landolfi. "Le modifiche in introduzione - ha dichiarato l'assessore Rotondi - seguono la stessa logica che ha ispirato quanto effettuato su piazzale Kambo, ovvero determinare una distribuzione del traffico attualmente concentrato su un'area unica. Questa nuova circolazione è studiata per consentire un'alternativa al percorso attuale di chi, scendendo da Frosinone alta o arrivando da Via Maria, vuole dirigersi  verso la parte centrale di Frosinone bassa, o uscire sulla Monti Lepini". Le modifiche descritte saranno introdotte tramite ordinanza, a cui verrà data ampia visibilità sui canali istituzionali dell’ente.


“La finalità di snellire quest'area della città dall' intasamento veicolare che la grava fortemente nelle ore di punta - ha proseguito l’assessore Rotondi – è in linea con il programma dell’amministrazione Mastrangeli di vigilare sulla connessione tra il traffico veicolare e lo stato di qualità dell'aria, per la concentrazione delle polveri sottili, che certamente viene abbattuta con la determinazione di una circolazione più fluida. Centrale, inoltre, nelle valutazioni sulla gestione della viabilità, la componente dei flussi di traffico in ingresso sul capoluogo dai comuni limitrofi; non dimentichiamo, infatti, che Frosinone vede raddoppiare la  popolazione di automobilisti al mattino per raggiungere scuole e  luogo di lavoro, e questo contribuisce alla formazione delle lunghe code che vediamo formarsi nelle zone di varco alla città. In ogni caso, è importante sottolineare che tutti gli interventi effettuati in questo momento sulla viabilità attendono il compimento delle tante opere cantierizzate sulla città e, soltanto a fasi ultimate, sarà possibile attuare il piano del traffico definitivo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità di Frosinone, altra rivoluzione: interessate Selva Piana e De Matthaeis

FrosinoneToday è in caricamento