Un panino da 8 metri per dire No alla violenza sulle donne

Lo ha realizzato Emanuela Crescenzi, in arte Chef in tacco 12, per lo spettacolo "Nei panni di una donna" andato in scena al teatro delle Muse di Roma

Emanuela Crescenzi, meglio conosciuta come Chef in tacco 12 torna a stupire con le sue creazioni da guinness. Questa volta lo ha fatto partecipando ad un evento di solidarietà dedicato al femminicidio e alla memoria di un simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, Franca Rame

La violenza mascherata da amore

È stata la stessa Luciana Frazzetto, coautrice e attrice del monologo "Nei panni di una donna", ad affidarle il compito di curare il buffet del dopo spettacolo al teatro delle Muse di Roma. Una serata che ha posto l'attenzione su quella piaga della società che sempre più spesso si maschera d'amore. Ed è su questa sfaccettatura della violenza, quella subdola, che si consuma dentro le mura domestiche, che si è ispirata Emanuela per il suo allestimento. "Ho realizzato un panino extra large da 8 metri preparato seguendo il tema della serata. - racconta la chef ciociaria - L'allestimento era formato da un panino da sei metri ripieno con salse, rucola, pachino e mozzarella di bufala, uno da 2,5 metri ripieno con la nutella e gocce di cioccolato, vestiti da sposa e decorati con fiocchi rossi. Questi ultimi avevano lo scopo di rievocare le macchie di sangue. Altrettanto significativi i due panini più piccoli a forma di scarpa con tacco 12 con catene e lucchetto a mò di cuore ad indicare la femminilità legata e negata". "A farmi da spalla - aggiunge Emanuela - il famoso campione italiano di mangiatori di peperoncino Arturo Rencricca, ome me membro della delegazione romana Ipse dixit dell'Accademia nazionale del peperoncino".

I riconoscimenti

Con il benestare della famiglia Fo sono stati assegnati dei riconoscimenti in memoria di Franca Rame a coloro che combattono la violenza per affermare il diritto a giustizia e verità. A riceverli sono stati: Maurizio Insidioso per la figlia Chiara, la ragazza romana aggredita brutalmente dal fidanzato nel 2014 ed oggi costretta a vivere in stato vegetativo, Daniele Bocciolini, l’avvocato in prima linea nelle cause di stalking, Roberta Bruzzone, la criminologa e psicologa forense chiamata ad intervenire in numerosi casi di cronaca, Progetto No Violence, l’associazione del fotografo Michele Simolo e l’associazione La Voce di Rita Onlus, che da anni documentano, denunciano per sensibilizzare l’opinione pubblica con eventi mirati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ospite della serata la bellissima ex Miss Italia Nadia Bengala.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento