Cambia il modo per richiedere gli assegni familiari

Gli assegni familiari saranno direttamente autorizzati dall'INPS.

A far data dal 1° aprile cambiano le modalità di richiesta dell'assegno per il nucleo familiare al proprio datore di lavoro. 
Fino ad oggi, le domande venivano presentate dall'interessato alla propria azienda (col modello Anf/Dip - codice SR 16),. Da Aprile, dovranno  essere invece inoltrate direttamente all'Inps in via telematica, ( o attraverso i patronati).
L'INPS in questo modo esclude l'azienda dal calcolo dell'assegno e l'importo verrà calcolato da  procedure automatizzate. Ricordiamo che l'importo dell'assegno è funzione del reddito del nucleo e della numerosità dei componenti il nucleo. Le possibili combinazioni (un solo genitore o entrambi i genitori, per numero di figli, con orfani, con persone inabili, con familiari maggiorenni ecc.) danno origine a ben 13 tabelle di importi, che vengono pubblicate periodicamente dall'Inps in occasione della rivalutazione annuale e che analizzano fino a 650 condizioni reddituali. E di conseguenza con un'alta probabilità di inesattezze da parte del datore di lavoro. Alla nuova garanzia di un calcolo e di un importo corretto l'Inps aggiunge ora anche una più stretta protezione dei dati personali del lavoratore.
L'interessato può seguire l'iter della sua domanda nell'area "Consultazione domanda" del sito Inps. IMPORTANTE: si riceveranno comunicazioni ufficiali solo in caso di reiezione.
Anche le particolari richieste di "Autorizzazione agli assegni" per i casi di separazione, divorzio, figli studenti ecc. devono seguire la nuova procedura. Restano valide tutte le domande presentate su modulo cartaceo fino al 31 marzo 2019. Per queste richieste il datore di lavoro continuerà a pagare l'importo dovuto, provvedendo poi ad effettuare il relativo conguaglio in occasione della denuncia Uniemens relativa al mese di giugno 2019. L'assegno viene invece liquidato direttamente dall'Inps agli addetti ai servizi domestici, ai collaboratori e ai professionisti iscritti alla Gestione Separata, ai lavoratori agricoli a tempo determinato, in caso di ditte cessate o fallite.

Per maggiori informazioni: info@noralavora.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

  • Gratta un biglietto 'miliardario' e vince 500 mila euro

  • Manette troppo strette: due agenti di Polizia penitenziaria a processo per lesioni contro un recluso

  • Ciclista ciociaro muore lungo la strada per Forca d'Acero

  • Coronavirus, bollettino 27 giugno: il Covid si riaffaccia in Ciociaria

  • Coronavirus in Ciociaria, bollettino 29 giugno: altro caso positivo da accesso al pronto soccorso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento