Sabato, 18 Settembre 2021
Antonio Visca

Opinioni

Antonio Visca

antonio.visca FrosinoneToday

Notte prima degli esami, sognando il ritorno alla normalità

Da domani, fino a fine giugno, inizieranno gli esami di maturità che vedranno impegnati più di 4.000 studenti ciociari

È arrivata la fatidica notte prima degli esami per più di 4.000 maturandi della Provincia di Frosinone. Una notte particolare e piena di emozioni, che tutti noi ricordiamo con piacere. Una notte di sogni, gioie, ansia, tristezza, cambiamenti.

E l’augurio è che questa notte prima degli esami sia proprio sinonimo di cambiamento o meglio, di ritorno alla normalità, quando tutto sembrava scontato e banale ma in realtà era tutto quello di cui avevamo bisogno.

Così come lo scorso anno, infatti, gli esami di maturità saranno caratterizzati solamente dalla prova orale. Niente tracce di italiano, niente temutissima seconda prova, solamente un colloquio orale.

Più di 500mila i maturandi in Italia

Il via a partire da domani, mercoledì 16 giugno, per poi proseguire per tutto il mese di giugno. Il colloquio orale vedrà impegnati più di 500mila studenti italiani. Le classi si alterneranno, ospitando  al massimo cinque studenti al giorno, secondo un ordine di convocazione stabilito dalla lettera estratta da ciascuna commissione.

Le commissioni saranno composte da sei docenti interni più un presidente esterno. Il colloquio partirà dalla discussione di un elaborato il cui argomento è stato assegnato in precedenza dai Consigli di classe.

La durata indicativa del colloquio sarà di circa un’ora. Il credito scolastico sarà attribuito fino a un massimo di 60 punti, di cui fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta. Con l’orale verranno assegnati fino a 40 punti. La valutazione finale sarà espressa in centesimi e sarà possibile anche ottenere la lode.

Una notte prima degli esami anomala, sperando sia l’ultima prima del ritorno alla normalità. La normalità di una notte di lacrime e preghiere, in attesa di quale traccia di italiano affrontare o quale complicato problema di matematica risolvere. Una notte di ansia e palpitazioni, ma anche di consapevolezza che il giorno dopo ci saremmo fatti forza l’un con l’altro. Tutti insieme, come sempre.

Si parla di

Notte prima degli esami, sognando il ritorno alla normalità

FrosinoneToday è in caricamento