Rimini,  al Meeting CL storie diverse storie di giovani semplici e disagiati ma sempre storie di giovani d’oggi quelle raccontate

Un altra giornata densa di appuntamenti ed incontri di estrema attualità nella XXXV edizione del meeting di Rimini. Si è parlato di giovani e occupazione, si è' discusso  e approfondito sul tema: nella storia il destino dell'uomo , e si è...

Rimini Festa dei giovani 11

Un altra giornata densa di appuntamenti ed incontri di estrema attualità nella XXXV edizione del meeting di Rimini. Si è parlato di giovani e occupazione, si è' discusso e approfondito sul tema: nella storia il destino dell'uomo , e si è focalizzata l'attenzione sul tema delle carceri con l'incontro " testimonianza delle periferie, libertà' dietro le sbarre.

Dare opportunità ' di lavoro ai giovani, far crescere la formazione professionale e restituire slancio e speranza alle nuove generazioni.

Se ne è parlato in mattinata nel simposio" giovani e occupazione , quali prospettive?

Un analisi molto dettagliata dell'argomento e' stata illustrata da Alessandro Rosina, docente di demografia dell'università cattolica.

"In Italia si parla molto di giovani, afferma, ma senza conoscerli realmente.

Il " rapporto giovani " ha voluto colmare proprio questa lacuna con la più grande indagine italiana che da voce ai giovani e vede i problemi dalla loro prospettiva.

Da questo rapporto si evidenziano molti dati che ribaltano i luoghi comuni. I giovani non sono passivi ma intraprendenti, sono vogliosi di una maggiore autonomia economica, rispetto alla famiglia d'origine, sanno adattarsi ai lavori che differiscono dal loro proprio percorso di studi e non sono spaventati da lavori manuali.

Ciò che incute loro paura e' la precarietà", insieme allo sfruttamento e ad un lavoro sottopagato" conclude il Rosina, curatore anche del "Rapporto Giovani" dell'istituto Toniolo.

Il Titolo del meeting : Verso le periferie del mondo del mondo , il destino non ha lasciato solo l'uomo, è stato l'altro incontro importante del mattino.

Alberto Savorana, autore del libro sulla vita di Don Giussani, pone la sua attenzione su una frase del fondatore di CL " Per me la storia e' tutto. Ho imparato tutto dalla storia" .

Cosa e' il destino e qual'e' la sua relazione con l'uomo e come si è sviluppata questa relazione oggi come duemila anni fa?

Il teologo Ignacio Carbajosa Perez, docente di antico Testamento presso la facoltà' di Teologia di Madrid sintetizza: " I misteri del destino sono accessibili ad ogni uomo buono e giusto, ma impenetrabili per quanti ragionano in modo contorto per gli empi e per gli sciocchi. Dio h creato l' uomo per l'immortalità".

Sempre nel primo pomeriggio , si è dibattuto qui alle fiera di Rimini, di carceri con il tema: "Libertà dietro le sbarre"

Particolarmente commovente e' stata l'esperienza che ha raccontato Patrizia Colombo , responsabile di" Progetto della Cooperativa sociale onlus Homo Faber presso la casa circondariale di Bassano , Como."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
" Ho iniziato insegnando italiano ai detenuti per permettergli di lavorare nel centro stampa del carcere, da qui è nata una amicizia gratuita con un detenuto che conoscevo , e quando ne ho parlato con mio marito per ospitarlo nella mia casa, mi ha risposto che facevamo ancora fatica a mettere la cena in tavola , con 5 figli da mantenere e dei problemi economici da risolvere. Appena mio marito l'ha visto ho capito che l'avremmo accolto a casa.

Un giorno invece ho ricevuto una chiamata, era un ragazzo appena scarcerato: i miei genitori non mi vogliono più' vedere, - mi ha detto - ho guardato la rubrica del telefono ed ho deciso di chiamare te. Quando l'ho detto a mio marito e'andato a prenderlo e l'ha portato a conoscere i miei suoceri, come per dirmi che si accoglie una persona sempre in un rapporto: facendogli conoscere i suoi genitori , lo stava lasciando entrare veramente nella nostra casa. Quel ragazzo si è sposato il 31 maggio e i suoi genitori l'hanno voluto accompagnare all'altare: la loro vita fiorisce insieme alla mia famiglia."

Roberto Mattei

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento