Banca Intesa San Paolo: un cambio iban in corso da un anno…

Vogliamo raccontare la vicenda verificatasi tra un consumatore e Banca Intesa San Paolo…perché un semplice cambio di conto corrente può avere una lungaggine che desta stupore. La nostra Associazione dei Consumatori si occupa –tra

Vogliamo raccontare la vicenda verificatasi tra un consumatore e Banca Intesa San Paolo…perché un semplice cambio di conto corrente può avere una lungaggine che desta stupore. La nostra Associazione dei Consumatori si occupa –tra

le diverse tematiche di competenza della Consulta Giuridica- anche di problematiche di natura bancaria-finanziaria.

Sono numerosi i casi risolti a favore di nostri associati e, di frequente, attraverso il nostro intervento troviamo una sensibile e attenta collaborazione da parte dell’Istituto di Credito.

Nel caso in questione non solo non abbiamo trovato collaborazione ma…tutta la vicenda ci lascia ad oggi ancora stupiti e…da circa un anno non trova soluzione…pur nonostante una COPIOSA (e sottolineamo COPIOSA) corrispondenza con la Banca.

Nell’agosto 2014 il consumatore, avendo chiuso il rapporto di conto corrente con Banca Intesa San Paolo, chiedeva alla Filiale di competenza di trasferire il proprio mutuo su altro conto al fine di continuare a pagare mensilmente le rate.

A seguito di disguidi interni dell’Istituto Bancario destinatario dell’addebito, veniva comunicato l’Iban corretto in un tempo immediatamente successivo alla prima comunicazione…ebbene… cosa accade??

Prima, Banca Intesa non invia più i MAV per il pagamento per cassa, poi si scusa per il ritardo nel cambio del nuovo conto corrente e contemporaneamente attiva il servizio di recupero crediti (sia epistolare che telefonico). STRANO MA VERO! Scuse e solleciti contestuali?? Si, proprio cosi. Dopo le prime scuse ne arrivano successive e…sempre contemporaneamente, comunicazioni contraddittorie: la Banca risponde alle istanze del consumatore affermando che la responsabilità non è di Banca Intesa San Paolo!

Ci chiediamo: quindi chi è il mittente delle scuse?

Quando si dice che il rapporto tra Banca e Consumatore deve svolgersi nella trasparenza e correttezza contrattuale…

Come abbiamo già evidenziato più volte nei nostri comunicati, le Banche, le Finanziarie dovrebbero ADOTTARE FORME APPROPRIATE DI COMUNICAZIONE per cercare di trovare il corretto punto di incontro con un consumatore già in difficoltà…SICURAMENTE IL DISAGIO POTREBBE DIVENTARE “DIALOGO”.

A.E.C.I. ROMA SUD è sempre operativa per la tutela dei diritti dei consumatori.

A.E.C.I. ROMA SUD

VICOLO DELLE COSTE 9 - LABICO (RM)

VIA CASILINA 185 – VALMONTONE (RM)

CORSO ITALIA 26 – FRASCATI (RM)

Tel/fax 0699367488 - Cell. 3481788786 - 3249959867

romasud@euroconsumatori.eu

AECI ROMA SUD non riceve alcun finanziamento da partiti e/o sindacati e si autofinanzia tramite le vostre tessere e contributi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento