Bolletta idrica da quasi 3 mila euro dall’Acea con un evidente errore

Un cittadino costretto a rivolgersi all’associazione di consumatori AECI Roma Sud per far valere le proprie ragioni

Merita sottoporre all’attenzione di tutti gli utenti il caso singolare a noi sottoposto e relativo ad una bolletta del servizio idrico. Nel mese di novembre, un cittadino del Comune di Zagarolo si rivolgeva alla nostra associazione lamentando problemi con Acea Ato 2. Tutto comincia nell’anno 2016 quando il nostro associato riceveva una fattura di € 2.900,00 relativa all’anno 2015 da cui riscontrava una discordanza tra quanto riportato e quanto corrispondente alla realtà, ovvero una divergenza tra gli importi indicati in bolletta e quanto normalmente consumato.

Preso atto del consumo alquanto elevato, il nostro associato comunicava personalmente agli Uffici della società erogatrice del servizio idrico che la bolletta ricevuta era di importo manifestamente superiore rispetto ai suoi reali consumi.

Nonostante i reclami presentati dall’utente, la società erogatrice continuava a rivendicare le somme addebitate e nel contempo provvedeva a sostituire il contatore dell’acqua senza tuttavia rilasciare alcun verbale di avvenuta sostituzione al sig. Bianchi, addebitandogli, per di più, una somma di € 100,00 per la sostituzione del contattore stesso.

Il sig. Bianchi si recava, nuovamente, presso gli uffici della società erogatrice del servizio idrico richiedendo non solo la rettifica degli importi indicati nella bolletta ricevuta ma che gli si consentisse nel contempo di leggere il numero sul contatore sostituito.

Non solo non riceveva alcuna risposta ma, allo stesso venivano recapitate ulteriori bollette con consumi presunti, nettamente superiori rispetto ai suoi consumi effettivi. Malgrado l’ennesimo reclamo, l’Ente non solo non forniva nessuna risposta, ma inviava al Sig. Bianchi una raccomandata di distacco immediato della fornitura e l’avvio della procedura di riscossione.

Non riuscendo a risolvere il problema, il sig. Bianchi decideva di rivolgersi alla Nostra Associazione che si è prontamente attivata dinanzi alla commissione di conciliazione.

Vi preghiamo di prestare sempre attenzione quando avete dubbi in merito a fatture ricevute; prima di pagare accertatevi sempre che le somme siano effettivamente dovute alle società che erogano i servizi di fornitura.

Resta inteso che la sussistenza degli elementi sopra evidenziati deve essere valutata singolarmente.

HAI BISOGNO DI AIUTO??

Per informazioni ed assistenza di seguito i nostri recapiti

A.E.C.I. ROMA SUD

VIA CASILINA 185 – VALMONTONE (RM)

VIA DEI MERLI 2/4 – 00044 FRASCATI (RM)

Tel. 3481788786 -3249959867 - fax 0699367488.

romasud@euroconsumatori.eu

AECI ROMA SUD non riceve alcun finanziamento da partiti e/o sindacati e si autofinanzia tramite le vostre tessere e contributi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Anagni - Colleferro, brutto incidente in A1. Lunghe code in direzione nord

  • Villa Santa Lucia, va da un concessionario per acquistare una nuova auto e muore

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento