CANONE RAI: E’ POSSIBILE NON PAGARLO! SE NON SI HA LA TV

Vogliamo chiarire con l’Avv. Alessandra Incagnoli,  il quesito che molti associati ci hanno sottoposto, relativo al pagamento del canone Rai. “Se non posseggo il televisore devo comunque accettare l’addebito del canone in bolletta?”

Vogliamo chiarire con l’Avv. Alessandra Incagnoli, il quesito che molti associati ci hanno sottoposto, relativo al pagamento del canone Rai. “Se non posseggo il televisore devo comunque accettare l’addebito del canone in bolletta?”

In realtà, per non versare il Canone Rai sarà necessaria l’autocertificazione di non possesso della televisione, che andrà inviata entro e non oltre il 30 aprile (nel caso di invio cartaceo) o 10 maggio (se attraverso Caf o in via telematica tramite Fisconline o Entratel).

Diversamente, almeno per l’anno in corso, il contribuente subirà l’addebito sulla bolletta della luce. Non solo: la comunicazione andrà ripetuta ogni anno, avendo valore solo per 365 giorni, sempre che, ovviamente, nel frattempo il dichiarante non abbia acquistato un apparecchio televisivo. Il chiarimento è stato fornito dalla stessa Agenzia delle Entrate. Quanto all’efficacia temporale delle dichiarazioni, l’Agenzia ha precisato che, per il 2016:

  • la dichiarazione di non detenzione presentata con raccomandata entro il 30 aprile 2016, oppure on line entro il 10 maggio 2016, esonera dall’obbligo di pagamento del canone per tutto l’anno;
  • quella presentata mediante raccomandata dal 1 maggio al 30 giugno, oppure in via telematica dall’11 maggio al 30 giugno, esonera per il semestre luglio-dicembre 2016.
  • La dichiarazione di non detenzione presentata dal 1 luglio 2016 al 31 gennaio 2017 esonera dall’obbligo di pagare il canone per tutto il 2017.

Dal 2017 i termini di efficacia delle dichiarazioni di non detenzione saranno i seguenti:

  • la dichiarazione presentata dal 1 febbraio al 30 giugno esonera dall’obbligo di pagamento per il secondo semestre dello stesso anno;
  • la dichiarazione presentata dal 1 luglio al 31 gennaio dell’anno successivo esonera dall’obbligo del pagamento per l’intero anno successivo.

La dichiarazione di non detenzione perde efficacia alla fine dei suddetti periodi di validità: ne consegue che, se non viene reiterata, torna ad operare la presunzione di detenzione, con conseguente addebito nella fattura elettrica. In buona sostanza, essendo stato ormai abolita la possibilità di disdire l’abbonamento tv tramite la pratica del suggellamento, gli unici contribuenti che non pagheranno (salve ovviamente i beneficiari dell’esenzione perché over 75 anni e con un reddito inferiore a 6.713,98 euro) saranno coloro che non posseggono un televisore, a condizione che lo comunichino all’Agenzia delle Entrate entro il 30 aprile. La legge, come noto, stabilisce un’automatica presunzione di detenzione della tv per chi ha intestato, all’interno dell’immobile principale, ove cioè è residente, un contratto della luce. La presunzione fa scattare l’addebito automatico del canone Rai sulla bolletta della luce e il pagamento copre anche tutti gli altri immobili posseduti dal soggetto nonché tutti gli altri componenti lo stesso nucleo familiare. L’unico modo per superare la presunzione legale è quella di dichiarare la non detenzione della tv. Ma qui si pone un ulteriore quesito: chi non presenterà l’autocertificazione non potrà, in una seconda sede, sollevare tale eccezione?! Insomma, stando al tenore letterale della legge, se il contribuente riceverà, dopo qualche anno, un accertamento per il mancato pagamento del Canone, non potrà dimostrare la mancata detenzione della televisione, non avendolo comunicato all’Agenzia per tempo. Pertanto gli sarà precluso ogni diritto di difesa sia in via amministrativa che davanti al giudice. Una situazione inaccettabile e, per certi versi, incostituzionale!!! HAI BISOGNO DI AIUTO?? Per informazioni ed assistenza di seguito i nostri recapiti A.E.C.I. ROMA SUD VIA CASILINA 185 – VALMONTONE (RM) VIA CAIROLI 26 – FRASCATI (RM) Cell. 3481788786 -3249959867 - Fax 0699367488 romasud@euroconsumatori.eu AECI ROMA SUD non riceve alcun finanziamento da partiti e/o sindacati e si autofinanzia tramite le vostre tessere e contributi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento