Alatri, minaccia di morte l'istruttore di ginnastica del figlio e finisce sotto processo

L'imputato, padre di un ragazzino di 15 anni dal carattere molto ribelle, non aveva accettato che l'insegnante avesse messo alla porta l'adolescente a causa di atteggiamenti scorretti

Minacce di morte all'istruttore di ginnastica del figlio, imprenditore di 49 anni di Alatri finisce sotto processo per il reato di minacce gravi. la vicenda risale a circa un anno fa quando il ragazzino di 15 anni aveva cominciato a frequentare una palestra che si trovava alla periferia del capoluogo ciociaro. Ma l'eccessiva esuberanza del ragazzino, sovente aveva portato l'istruttore di 34 anni a rimproverarlo sollecitadolo ad avere un comportamento più consono al luogo in cui si trovava. Ma questi, a detta dell'istruttore incurante di quei rimproveri aveva continuato ad utilizzare la palestra come se fosse stata una sala giochi

L'allontanamento dalla palestra

Un giorno, esacerbato per quell’atteggiamento così arrogante del giovane, lo aveva preso per il braccio e lo aveva accompagnato alla porta dicendogli di non tornare più perchè la sua presenza disturbava la lezione. Fino a quando non imparava a rispettare le regole del vivere civile era meglio che rimanesse a casa. Ma una volta rientrato nella sua abitazione il minorenne aveva raccontato al padre che l’istruttore gli aveva messo le mani addosso e che lo aveva cacciato dalla palestra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I messaggi minatori

L’uomo in preda alla rabbia aveva preso il telefonino e proprio su whatsapp gli aveva inviato un messaggio di morte. Messaggi di quel tenore il 34enne alatrense ne aveva ricevuti parecchi. Il padre del 15enne non perdeva occasione per insultarlo e denigrarlo. Così aveva fatto scattare la denuncia. E proprio nei giorni scorsi a conclusione delle indagini il genitore del minorenne è stato rinviato a giudizio per il reato di minacce gravi. L’istruttore sarà rappresentato dall’avvocato Luca Solli del foro di Frosinone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento