Alatri, sale sul cancello della caserma per chiedere "giustizia"

Dopo ore di trattativa l'uomo è stato fatto scendere ed arrestato e messo ai domiciliari. Domani mattina verrà processato per direttissima

Ci sono volute diverse ore per convincerlo a scendere dal cancello della caserma dei Carabinieri dove si era arrampicato con un cartello con la scritta "giustizia per me". 

Questo l'epilogo del brutto episodio di cronaca avvenuto venerdì pomeriggio ad Alatri. L'uomo un 38enne di origine rumene, con precedenti penali per estorsione, sfruttamento della prostituzione ed oltraggio a pubblico ufficiale, era andato in caserma per protestare contro il provvedimento che gli era stato notificato che lo costringeva a stare in casa.  Sul posto anche gli operatori del 118 che insieme ai carabinieri sono riusciti a calmarlo ed a farlo scendere. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, successivamente ha beneficiato degli  arresti domiciliari. Domani mattina P. T. rappresentato dall'avvocato Luigi  Tozzi del foro di Frosinone l'uomo sarà giudicato con il rito direttisimo. Il legale difensore punterà a dimostrare che il comportamento del suo assistito  voleva essere soltanto uno sfogo. L'uomo era amareggiato proprio perchè con quel provvedimento non avrebbe potuto andare a lavorare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento