Anagni, gestore di un bar moroso viene sfrattato. Si "vendica" minacciando e diffamando il proprietario

L'uomo che gestiva l'attività commerciale sarebbe arrivato addirittura a dichiarare che il titolare come secondo lavoro faceva quello del "protettore" e che la moglie la portava a "battere" il marciapiede tutte le sere

Il proprietario del locale lo aveva sfrattato perchè da mesi non pagava l'affitto così lui, gestore di un bar di Anagni di 50 anni  aveva iniziato a fargli dispetti di tutti i tipi. A cominciare dal fatto che metteva delle sedie e tavolini nell’area destinata al parcheggio della vettura del proprietario o all'imondizia che lasciava davanti alla sua porta di casa e che cospargeva anche sul pianerottolo. Una volta sempre a causa dei dissapori che si erano venuti a creare il proprietario del locale era venuto alle mani.

Le frasi offensive

A far scattare la denuncia per minacce e diffamazione l'aver detto alla presenza di numerosi avventori del bar che l'uomo come secondo lavoro faceva quello del "protettore" e che tutte le sere accompagnava la moglie, prostituta di professione, a battere il marciapiede nella zona dell’asse attrezzato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le minacce

Parole offensive che avevano ferito profondamente i due coniugi che erano stati sempre considerati persone perbone e stimate da tutti. Alla diffamazione si erano aggiunte anche le minacce, di fargliela pagare cara perché avevano avviato il procedimento di sfratto. Da qui l'inchiesta e il successivo rinvio a giudizio,    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Coronavirus, l'appello di un fisioterapista positivo: "I miei pazienti facciano attenzione"

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento