Delitto Mollicone, chiuse le indagini. L'ex maresciallo, la moglie e il figlio accusati di omicidio

La Procura ha notificato ai cinque indagati l'avviso di conclusione. I due sottufficiali coinvolti invece dovranno rispondere di favoreggiamento e concorso morale nella morte della studentessa di Arce

Le indagini sulla morte di Serena Mollicone sono ufficialmente concluse. La Procura ha notificato ai cinque indagati l'avviso di conclusione. L'ex maresciallo Franco Mottola, comandante della caserma dei carabinieri di Arce nel 2001, la moglie, il figlio Marco e due sottufficiali dell'Arma all'epoca in servizio nella struttura militare, avranno ora venti giorni di tempo per poter presentare eventuali memorie difensive.

L'accusa 

L'accusa per i tre componenti della famiglia Mottola è quella di omicidio volontario ed occultamento di cadavere. I due sottufficiali invece dovranno rispondere a vario titolo di favoreggiamento e concorso morale in omicidio. La parola passa ora al Giudice per Indagini Preliminari che dovrà vagliare attentamente ogni singola posizione e decidere se chiedere o meno per ogni indagato il processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento