Boville Ernica, scoperta maxi evasione fiscale di 7 Mln grazie alle sponsorizzazioni sportive

L'azienda faceva capo ad un imprenditore attivo nell'ingrosso di prodotti alimentari

Operava nel settore delle sponsorizzazioni sportive, ma non dichiarava tutti i redditi prodotti, né versava all’Erario le imposte dovute. A scoprire l’evasione fiscale, a seguito di una complessa attività investigativa di natura economico finanziaria, sono stati i Finanzieri della Tenenza di Sora , i quali, nel corso di un’indagine di polizia giudiziaria nei confronti di un imprenditore sorano attivo nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, hanno individuato una società di capitali che forniva servizi alle imprese ed in particolare sponsorizzava manifestazioni sportive.

L'elevato rischio

I successivi approfondimenti fiscali effettuati dalle Fiamme Gialle sorane, resi opportuni anche in considerazione dell’elevato livello di rischio fiscale connesso al settore delle sponsorizzazioni di eventi sportivi, consentivano di rilevare che la società, con sede operativa a Boville Ernica (FR), per alcuni anni non aveva presentato le dichiarazioni fiscali, pur in presenza di un’operatività di impresa rilevata, tra l’altro, anche dalle banche dati fiscali.

La verifica fiscale

Veniva intrapresa, quindi, nei confronti dell’individuata società, una verifica fiscale, il cui sviluppo è stato reso difficoltoso a causa dell’omessa esibizione, da parte del legale rappresentante della stessa, dei libri, registri e documenti contabili. Per tale motivo, nel corso delle operazioni ispettive, al fine di quantificare il volume degli affari realizzato dalla società, sono stati effettuati vari controlli nei confronti di imprese clienti della stessa, che hanno consentito di acquisire numerose fatture, e parallelamente sono state sviluppate indagini finanziarie sui conti bancari e postali intestati all’impresa e alle persone alla stessa riconducibili. Tali attività hanno consentito di quantificare la base imponibile sottratta a tassazione dalla società ai fini delle imposte sui redditi nel periodo dal 2012 al 2018, per oltre 5 milioni di euro, nonché violazioni all’I.V.A. per oltre 2 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento