Broccostella, preso con tre piante di canapa in giardino aggredisce i carabinieri

Un 30enne del posto è stato, quindi, arrestato dai carabinieri

Nel tardo pomeriggio di sabato a Broccostella, i Carabinieri della Stazione di Alvito sono intervenuti dei dissidi tra alcune persone, tra i quali un 30enne del luogo, già sorvegliato speciale. Nonostante la tensione fosse alta, i militari riuscivano a calmare gli animi, in particolar modo quelli del 30enne apparso molto preoccupato della presenza dei militari.

Il ritorno a casa

Questa mattina i Carabinieri si sono recati presso l’abitazione dell’uomo per alcuni chiarimenti sull’accaduto e non trovandolo lo contattavano, invitandolo a tornare casa. Dopo aver tentato di evitare l’incontro con i militari, tergiversando con la scusa che avrebbe tardato, intorno alle ore 11:00, uno dei due militari che nel frattempo tenevano sotto osservazione l’abitazione da due punti diversi, lo notava “sgattaiolare” dal retro, scavalcare la recinzione ed entrare nel giardino retrostante. Insospettiti da tale condotta, i due Carabinieri si precipitano anch’essi nel giardino e sorprendono il 30enne mentre stava estirpando tre piante di canapa indiana.

La scoperta e la tentata fuga

A questo punto l’uomo si scagliava contro i due Carabinieri per darsi alla fuga, ma veniva bloccato e tratto in arresto per “resistenza a pubblico ufficiale e coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti e psicotrope”. Al termine delle formalità di rito l’arrestato veniva posto agli arresti domiciliari presso il suo domicilio a disposizione dell’A.G..

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento