Cassino, rinchiuso in una comunità un pericoloso 43enne del posto

Nelle ore scorse i poliziotti del locale commissariato hanno dato esecuzione ad un misura del Gip

Oramai era diventato un pericolo pubblico per i suoi familiari, ma anche per tutti coloro che incontrava giornalmente. Per questo motivo un 43 enne di Cassino nelle ore scorse è stato portato dal personale della  Polizia di Stato presso una comunità terapeutica psichiatrica

La misura del Gip

La misura è stata emessa dal Gip Salvatore Scalera a seguito di una dettagliata e costante attività di indagine svolta dagli investigatori del Commissariato di Cassino, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica Chiara D’Orefice, che ha consentito di accertare una decennale condotta dell’uomo manifestatasi mediante minacce gravi, percosse ed ingiurie nei confronti dei genitori conviventi al fine di farsi consegnare del denaro

I disturbi psichici

Il soggetto, affetto da disturbo psicotico  e antisociale per abuso di sostanze stupefacenti, era connotato da una forte pericolosità sociale che si concretizzava in quotidiani atteggiamenti marcatamente aggressivi nei confronti dei genitori, spinto dalla ricerca ossessiva di denaro per acquistare sostanza stupefacente. L’esecuzione della misura personale ha interrotto la perdurante condotta violenta che avrebbe potuto sfociare in eventi ancora più gravi e drammatici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento