Cronaca

Cassino, va dal medico per una bronchite, muore di choc anafilattico dopo una puntura

Il dramma si è consumato in via Sant'Antonino, poco dopo le 10. A perdere la vita è stato Gregorio Tedeschi, un manovale edile di cinquantasette anni. Indagano Carabinieri e Procura

E' morto in pochi istanti dopo essersi sottoposto ad una puntura di antibiotico. Una tragedia senza fine quella che è avvenuta questa mattina in via Sant'Antonino alla periferia di Cassino e che ha visto come vittima un manovale di 57 anni, Gregorio Tedeschi. L'uomo, sposato e con figli, si è sentito male in casa e dopo che aveva effettuato un'intramuscolo prescritta qualche ora prima dal medico di famiglia.

Il fatto

Da qualche giorno l'uomo era raffreddato e affetto da una fastidiosa tosse e per questo motivo in mattinata si è recato dal medico di base per cercare di curare il malanno. Una volta comprate le medicine è tornato a casa e si è sottoposto alla cura senza poter minimamente immaginare quello che sarebbe poi accaduto.

La telefonata al 118

Ad allertare l'Ares 118 è stata la moglie che ha visto il 57 enne respirare a fatica e poi perdere i sensi. Inutile ogni tentativo di rianimazione. Gli stessi medici hanno chiesto l'intervento dei carabinieri del capitano Ivan Mastromanno che a loro volta hanno informato il magistrato di turno in procura. La famiglia del manovale, molto noto e stimato nella zona di residenza, ha nominato l'avvocato Angelo Natale nel caso in cui dovesse svolgersi l'autopsia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, va dal medico per una bronchite, muore di choc anafilattico dopo una puntura

FrosinoneToday è in caricamento