Castro dei Volsci, mobbing nei confronti dell'ex comandante della polizia Municipale, tutti assolti

Elisa Lonoce parte offesa in questa vicenda aveva trascinato alla sbarra il primo cittadino due ex assessori l’ex segretario comunale e l’ex responsabile dell’ufficio ragioneria accusati a vario titolo anche di abuso di ufficio

Mobbing ed abuso di ufficio. Questi i reati per i quali sono finiti sotto processo il sindaco di Castro dei Volsci, Massimo Lombardi; l’ex assessore Alberto Baggiossi; l’ex segretario comunale Antonio Marasca e l’ex responsabile dell’ufficio ragioneria. Ieri però il giudice Francesco Farinella si è pronunciato per l'assoluzione per tutti

Gli atti persecutori

A trascinare gli imputati alla sbarra la comandante della polizia Locale di Castro Elisa Lonoce. I fatti risalgono al 2011 quando  la dirigente venne rimossa dal suo incarico con la motivazione di un nuovo riassetto dell'organico. A seguito di tale decisione la donna aveva dovuto riconsegnare immediatamente le chiavi del suo ufficio. Secondo quanto però sostenuto dalla Lonoce in  più occasioni era stata vittima di mobbing. A cominciare dal fatto di essere stata obbligata ad indossare in piena estate calzature pesanti, di essere stata vittima di qualche "hacker" che le aveva cancellato tutta la documentazione digitale conservata nel suo computer. 

La richiesta di condanna da parte del pubblico ministero

Nella giornata di ieri il pubblico ministero ha chiesto due anni e due mesi per il sindaco Lombardi ed otto mesi di reclusione per tutti gli altri. Ma al termine del processo c'è stato il colpo  di scena. Per quanto riguarda il reato di mobbing il giudice Farinella si è pronunciato per l’assoluzione perché il fatto non costituisce reato, per quanto riguarda invece l’abuso di ufficio sono stati tutti assolti con la formula. Una sentenza che ha lasciato l’amaro in bocca al difensore della parte civile Pierluigi Taglienti che ha già preannunciato che dopo aver letto le motivazioni della sentenza presenterà ricorso in Appello. Nel collegio difensivo Angelo  Testa, Alberto Albanese, Calogero Nobile, Angelo Testa e Roberto Filardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dettagli del tentato omicidio. Dopo la discussione, lo sparo alla testa mentre era in auto

  • Cassino, gli arriva una cartella da oltre 1000 euro dopo una firma di un corriere

  • Alatri, Giancarlo Straccamore trovato morto nella sua abitazione

  • Omicidio Mollicone, Lavorino alle Iene: "Serena uccisa dal brigadiere Santino Tuzi"

  • Raid notturno a casa della fidanzata dell'albanese che ha sparato ad un suo connazionale

  • Buone notizie per l’ospedale di Frosinone, ostetricia e ginecologia premiati con due bollini rosa

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento