rotate-mobile
Cronaca Cervaro

Inchiesta 'malaffare', tutti rinviati giudizio per corruzione e turbativa d'asta

Il Gup del tribunale di Cassino ha disposto il processo per ex sindaco D'Aliesio, ex vice sindaco Canale, ex assessore Ricciardelli e per l'imprenditore di Veroli Alfredo Coratti, due suoi dipendenti e per il tecnico comunale Pucci

Tutti rinviati a giudizio per corruzione e turbativa d'asta mentre è venuta meno l'accusa di voto di scambio. Questo quanto deciso poco fa dal Gup del tribunale di Cassino (Frosinone). L'ex sindaco di Cervaro Angelo D'Aliesio, l'ex vice sindaco Gino Canale, l'ex assessore all'ambiente Vincenzo Ricciardelli, il tecnico comunale Enzo Pucci, l'imprenditore di Veroli Alfredo Coratti e uno dei due dipendenti della ditta di raccolta e smaltuimento dei rifiuti (l'altro è stato prosciolto perchè ritenuto colpevole di voto di scambio) sono stati rinviati a giudizio nell'ambito dell'indagine "Malaffare" che aveva portato all'arresto degli stessi oltre un'anno fa.

Il GUP, Salvatore Scalera, ha disposto il processo che avrà inizio il 12 novembre. Il GUP ha accolto le richieste avanzate dal pubblico ministero Alfredo Mattei in sostituzione del titolare dell’indagine il dottor Emanuele De Franco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta 'malaffare', tutti rinviati giudizio per corruzione e turbativa d'asta

FrosinoneToday è in caricamento