menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferentino, urla e spintoni ai bambini dell'asilo, due maestre finiscono sotto processo

Le due docenti debbono rispondere di abuso dei mezzi di correzione. Questa mattina presso il tribunale di Frosinone la prima udienza. Quindici i genitori che si sono costituiti parte civile.

Abuso dei mezzi di correzione. E' questa l'accusa dalla quale si dovranno difendere  M.C.C di 42 anni e d M.S. di 54 anni due maestre della scuola primaria di Ferentino che questa mattina dovranno comparire alla prima udienza del processo. Entrambe  sono finite alla sbarra con decreto di citazione diretta a giudizio.

I bambini avevano ricominciato ad avere enuresi notturne

I fatti risalgono agli anni 2014-2015 quando alcuni genitori dei piccoli alunni avevano notato strani comportamenti nei loro figlioletti. Per non parlare delle enuresi notturne e dei pianti disperati la mattina perchè non volevano entrare in classe. A far emergere il caso dei maltrattamenti (inizialmente era questo il reato per il quale erano state indagate mai poi il gup lo aveva commutato in abuso dei mezzi di correzione) alcune mamme che parlando tra loro davanti la scuola avevano appreso che quei malesseri erano comuni a tanti bambini.

La denuncia e l'installazione delle telecamere nascoste

Intenzionate a capire di cosa si trattasse alcune mamme si erano recate presso la caserma dei carabinieri chiedendo di installare delle telecamere nascoste. E proprio da quei filmati era emerso che i bambini venivano sottoposto a vessazioni  e comportamanti che li avevano profondamente turbati. 

In un fotogramma, addirittura, veniva ripreso un bambino per che evitare la punizione della maestra si era nascosto sotto una cattedra. Per non palrare del fatto che per evitare che potessero andare da soli in bagno veniva sbarrata loro la porta con una sedia. Un comportamenti che aveva determinato l'enuresi collettiva. Sovente quando i bambini tornavano a casa avevano gli indubenti bagnati di urina.

15 i genitori che si sono costituiti parte civile

Sono quindici i genitori che si sono costituiti parte civle, Alcuni di loro sono rappresentati dagli avvocati Giampiero Vellucci, Eliseo Di Francesco e Mario Cellitti. Le imputate verranno invece rappresentate dall’avvocato Christian Alviani e da un legale del foro di Roma.

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento