Cronaca

Ferentino, il marito finisce in galera, il proprietario dell'appartamento la sfratta e le stacca l'acqua

La donna, una casalinga di 37 anni madre di tre figli ogni giorno deve recarsi alla fontana pubblica e riempire le bottiglie del prezioso liquido per potersi lavare e cucinare

Fontana pubblica

Il marito finisce in galera e lei rimane senza casa e senza acqua, il proprietario dell'appartamento non solo le ha fatto lo sfratto ma le ha tolto anche l’acqua il cui costo era compreso nell'affitto. Così la donna, una casalinga di 37 anni residente a Ferentino, tutti i giorni, insieme ai suoi tre figli ancora minorenni, si reca nella vicina fontana e si carica numerose le bottiglie del prezioso liquido.

Denunciato il marito violento

Viceversa non potrebbero lavarsi nè cucinare. La trentasettenne non è pentita di aver denunciato quel marito violento che l'aveva massacrata di botte perchè si era dimenticata di comperare il vino da mettere a tavola (L'uomo che è accusato di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti della moglie, sarà processato con giudizio diretto  nel gennaio prossimo) ma adesso non sa proprio come fare per sbarcare il lunario.   

Gli aiuti della Caritas

Al momento sta andando avanti con gli aiuti della Caritas e di qualche sussidio da parte del Comune. L'avvocato Sonia Sirizzotti che si sta occupando del caso, si sta adoperando affinchè la donna possa trovare un impiego. Ma se non troverà al più presto un lavoro sarà costretta a dormire insieme ai figli in mezzo alla strada. Se soltanto avesse un'occupazione potrebbe pagare l'affitto e chissà, forse il padrone dell'appartamento potrebbe riallacciarle l'acqua. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferentino, il marito finisce in galera, il proprietario dell'appartamento la sfratta e le stacca l'acqua

FrosinoneToday è in caricamento